menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La firma del protocollo da parte del Comune di Paese

La firma del protocollo da parte del Comune di Paese

Paese, accordo con quattro Confidi per finanziamenti agevolati alle imprese

Il protocollo è stato siglato con la Cooperativa Trevigianfidi, la "Canova" Cooperativa Artigiana di Garanzia della Marca Trevigiana, il Consorzio Veneto Garanzia della Confartigianato, la Fidi Impresa e Turismo Veneto e l'istituto di credito CentroMarca Banca. Genererà risorse per 280 mila euro a tassi molto agevolati

Agevolare le imprese del territorio comunale chiamate ad affrontare la grave crisi economica e finanziaria legata alla pandemia da Covid 19. E' questo l'obiettivo con cui il Comune di Paese scende al fianco dei soggetti economici e lo fa con un contributo di 20.000 euro che, grazie ad un meccanismo di moltiplicazione pari a 14 volte l'importo finanziato, è in grado di generare un valore assoluto di 280 mila euro.

Oggi, lunedì 3 maggio,  in Comune la sigla del protocollo con quattro Consorzi di Garanzia del Credito della provincia e una banca: si tratta della Cooperativa Trevigianfidi, società di garanzia promossa da Artigianato Trevigiano, della "Canova" Cooperativa Artigiana di Garanzia della Marca Trevigiana, in rappresentanza della Cna, del Consorzio Veneto Garanzia della Confartigianato, la Fidi Impresa e Turismo Veneto e CentroMarca Banca.

«L’obiettivo dell’amministrazione comunale - ha detto l'assessore alle attività produttive Paolo Girotto - è quello di raggiungere il maggior numero di soggetti economici che abbiano la loro sede o siano operanti nel nostro territorio e che vogliano accedere a meccanismi di credito agevolato. Questo per favorire l'iniezione di liquidità a tassi particolarmente agevolati e soprattutto con tempistiche che diano certezza alle imprese. Il nostro contributo punta a ristabilire gli equilibri di settori che sono stati significativamente segnati dalla lunga crisi legata alla pandemia, caratterizzata non solo da una situazione sanitaria emergenziale ma soprattutto dalla chiusura forzata di molte attività, cosa questa che ha provocato una grave situazione di difficoltà economica».

Il protocollo firmato oggi è stato reso possibile da una accordo con CentroMarca Banca, l'istituto di credito che materialmente erogherà il credito coperto dalle garanzie dei quattro “confidi”. Il documento prevede l'erogazione di un finanziamento complessivo di 20 mila euro, che saranno ripartiti in parti uguali alle quattro strutture che lo hanno sottoscritto, per favorire l'accesso a prestiti che, grazie al moltiplicatore, andranno da un minimo di 5 mila euro ad un massimo di 25 mila. La durata del finanziamento sarà non superiore ai 72 mesi, di cui 24 mensilità di pre-ammortamento. Il tasso di interesse bancario sarà dello 0,70% all'anno. Inoltre non sarà richiesto nessun costo di istruttoria ed è prevista una procedura per la presentazione della documentazione necessaria all'ottenimento, che sarà svolta al massimo in 15 giorni, in forma semplificata. Non ci sono né commissioni di erogazione né penali per l'estinzione anticipata: unica condizione richiesta alle imprese è quella di non avere pendenze debitorie nei confronti del Comune di Paese. «Entro un anno dalla sottoscrizione - ha sottolineato Girotto – faremo un “tagliando” al progetto, con una proroga, nel caso tutti i soldi non siano stati impiegati». La garanzia sarà del 50% a prima richiesta e il termine per la delibera di garanzia è stato fissato a 7 giorni dal ricevimento.

«Questo - ha concluso l'assessore alle attività produttive - è solo un primo passo nella nostra strategia di rilancio delle attività produttive attive a Paese. Sulla base delle richieste pervenute e delle pratiche istruite con esito positivo l'Amministrazione comunale nei prossimi mesi valuterà se o come intervenire con ulteriori contribuiti».

«In una fase economica, complessa e in costante evoluzione come quella attuale è fondamentale focalizzarsi sul cambiamento, in quanto chiave del futuro, e supportare in modo efficace e concreto il mondo dell’imprenditoria, motore dell’economia del nostro paese» ha dichiarato Claudio Alessandrini, Direttore Generale di CentroMarca Banca.

«Il profondo radicamento sul territorio – ha aggiunto Alessandrini - il forte investimento sulle realtà aziendali e sui giovani ed il coinvolgimento di molti, nel tipico stile cooperativo che ci appartiene, ci ha spinto ad attivarci per sostenere le PMI del Comune di Paese. Auspichiamo che, attraverso questa iniziativa sinergica, promossa dall’Amministrazione Comunale con il supporto dei Consorzi di Garanzia, le aziende possano sentire la vicinanza concreta di un intero territorio che li supporta per vincere la sfida della ripresa. La forza della cooperazione non ha limiti quando ci si mette insieme per obiettivi comuni così importanti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento