rotate-mobile
Attualità

Minacce a Giorgio Palù, Zaia: «Episodi ingiustificabili che rasentano l’estremismo»

«Conosco il professor Palù e sono certo che non sarà scalfito da alcuna minaccia, proseguendo il suo lavoro con la consueta passione e quell’autorevolezza che lo pone in rilievo nel mondo scientifico»

«Ancora minacce e attacchi di violenza verbale che non possono essere giustificati da nulla, tantomeno dal voler contestare il lavoro di uno scienziato autorevole e impegnato in prima linea nella strategia di lotta contro il Covid come il professor Giorgio Palù. Esprimo al professore la totale vicinanza e tutta la solidarietà mia e dei veneti»: questo il commento del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, alla notizia che il presidente dell’Aifa e componente del Cts sarebbe stato destinatario di una lettera di minacce, spedita nei giorni scorsi all’Istituto di Medicina Molecolare dell’Università di Padova, sulla quale starebbero indagando i carabinieri.

«Conosco il professor Palù - prosegue il Governatore - e sono certo che non sarà scalfito da alcuna minaccia, proseguendo il suo lavoro con la consueta passione e quell’autorevolezza che lo pone in rilievo nel mondo scientifico. Rimane l’amaro in bocca per il clima che ogni giorno ci fa registrare episodi che rasentano l’estremismo e attacchi ingiustificati contro cittadini, esperti e amministratori. Personalmente continuo a voler credere che deve prevalere il buon senso, rigettando ogni rischio che minaccia il libero confronto delle idee e il rispetto del lavoro altrui. Confido nella capacità degli inquirenti per appurare i responsabili delle minacce ed assicurarli alla giustizia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a Giorgio Palù, Zaia: «Episodi ingiustificabili che rasentano l’estremismo»

TrevisoToday è in caricamento