Mogliano Veneto: parcheggi gratuiti in centro fino al 29 maggio

Prolungato lo stop dei parcheggi a pagamento per tutto il mese di maggio. Lo ha annunciato mercoledì 6 maggio il Comune. Presentato anche il progetto "ArteAMOgliano"

Parcheggi a pagamento (Immagine d'archivio)

Mercoledì mattina, 6 maggio, la Giunta comunale di Mogliano Veneto, guidata dal sindaco Davide Bortolato ha deliberato la proroga della gratuità dei parcheggi a pagamento in centro città, fino al 29 maggio prossimo. Un mese di sosta gratis in più per tutti i moglianesi che si muoveranno in centro città nelle prossime settimane per acquisti e spostamenti durante la Fase 2.

Il progetto ArteAMOgliano

Un gruppo nato subito dopo il lockdown, sabato 14 marzo, con l’intento di rispondere al momento di smarrimento che ha colpito tutti in modo così inaspettato e repentino. Fin da subito, arteAMOgliano ha svolto un ruolo importante, aiutando le persone a concentrare l’attenzione su altro, per far fluire il tempo senza cadere in preda a emozioni incontrollate, facendole invece emergere e scorrere in un modo più leggero. Grande la risposta della gente, chiamata a esprimersi attraverso la creazione di manufatti artistici da condividere nel gruppo pubblico Facebook arteAMOgliano, che conta già un ricco album di opere dalle più svariate caratteristiche.

photo_2020-05-06_16-47-41-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’iniziativa hanno contribuito artisti professionisti, pittori, fotografi, artisti del legno, che hanno emozionato ogni giorno con creazioni incredibili. La risposta più bella, però, è arrivata dai bambini. Disegni, arcobaleni, lavoretti creativi (incoraggiati da maestre e da genitori armati di pazienza e tutorial), hanno sorpreso tutti, strappando parecchi sorrisi. Sono arrivati anche i lavori delle future mamme, con la pubblicazione della foto della coperta realizzata con le loro mani, assieme a opere dell’anima di poeti in erba, capaci di commuovere per le emozioni provate nell’osservare questa singolare esperienza. C’è chi addirittura ha disegnato sulla schiuma del cappuccino, ripensando a quello del bar, chi ha creato un lampadario di design con i mattoncini Lego, chi ha decorato biscotti, ricamato, e di nuovo i bambini che con i colori e il materiale di recupero hanno realizzato giochi fai-da-te e realtà immaginarie. La cosa più bella è stato vedere, giorno dopo giorno, come lo spirito di comunità facesse passare in secondo piano paure, pensieri tristi e polemiche, aprendo le porte all’arte di tutti, dei grandi artisti e dei neofiti, degli adulti e dei più piccoli, senza giudizio, senza paura, anzi incoraggiando a creare, perché quando si crea, i pensieri fluiscono in modo diverso, si dimentica tutto il resto e ci si sente meno soli. È un patrimonio socio culturale, specchio di un momento storico e sociale nuovo e mai sperimentato, tanto che il gruppo, in collaborazione con l’assessore alla Cultura e la Giunta Comunale tutta, raccoglierà le opere pubblicate in una mostra, appena sarà possibile, per festeggiare il ritorno a una socialità meno virtuale, per celebrare una rinascita partendo dalla bellezza che le persone riescono sempre a creare, nonostante tutto. Finché non sarà possibile esporre i lavori, il progetto del gruppo prosegue anche in Fase 2, basta iscriversi ad arteAMOgliano e partecipare al progetto pubblicando i propri lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento