Fase 2 a Treviso: da giugno parcheggi gratuiti in alcune fasce orarie

Per aiutare il commercio cittadino l'amministrazione ha pensato di rendere gratuiti i parcheggi blu dalle 17 alle 20 nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì

Dopo due mesi e mezzo di sospensione, dal 1 giugno i parcheggi in centro storico a Treviso torneranno a pagamento. L’Amministrazione comunale, nell’ambito del piano di rilancio del commercio nel centro storico e per dare respiro alle attività produttive nella “fase 2” dell’emergenza Covid-19, ha deciso di rendere gratuiti gli stalli blu in una fascia oraria definita per tre giorni alla settimana fino al prossimo 31 dicembre. Non si dovrà dunque utilizzare il parcometro o la App di pagamento dalle 17 alle 20 delle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì. Rispetto alla precedente disposizione, che prevedeva l’esclusione di Piazza Duomo, Piazza Vittoria e Piazza Matteotti per una maggiore rotazione e per la mobilità per urgenze, stavolta anche le suddette aree parcheggio saranno gratuite nei giorni definiti.

«Abbiamo pensato ad un provvedimento per aiutare le attività nelle fasce orarie dei giorni feriali in cui la cittadinanza si reca solitamente in centro storico per fare acquisti - dichiara il vicesindaco di Treviso , Andrea De Checchi - Con la riapertura delle attività e degli uffici, se da un lato è necessario anche riabituarsi al pagamento degli stalli blu, dall’altro, compatibilmente con le esigenze di bilancio e le convenzioni in essere con Apcoa Parking, abbiamo voluto proseguire sulla strada del sostegno al nostro tessuto economico almeno fino alla fine del 2020. La soluzione è stata condivisa con tutte le associazioni del settore». Dal 1 giugno verranno inoltre ripristinati i varchi ZTL del centro storico con i consueti orari e le limitazioni al traffico resteranno attive solo dalle 22 alle 6 durante la settimana, e per le intere 24 ore il sabato e la domenica. Nello specifico: la Ztl di via Manin sarà attiva dalle ore 22 alle ore 6 tutti i giorni; quella di via San Francesco sarà attiva dalle ore 22 alle 6 dal lunedì al venerdì e il sabato e la domenica h24, come anche via XX Settembre, via Cornarotta, Calmaggiore; San Leonardo, San Parisio e via Martiri della Libertà (in questi casi la Ztl sarà attiva 7 giorni su 7).

«In fin dei conti, la politica della sosta è tornata a come era prima del lockdown, ma con la novità della rotazione dei parcheggi. Insomma, un provvedimento innovativo che ci permette di tornare gradualmente alla normalità - chiosa De Checchi - Ci tengo inoltre a precisare che si tratta di una decisione di grande respiro per il Comune, ma anche un sacrificio visto quelli che potrebbero essere i mancati introiti e i costi fino al prossimo dicembre (circa 4/500 mila euro per le casse comunali, ndr). Abbiamo però deciso di andare così incontro agli utenti e ai commercianti del centro storico, oltre che ai residenti e, se la risposta dovesse essere positiva, non escludiamo di rendere definitivo in futuro tale provvedimento, o eventualmente di modificarlo laddove comparissero criticità specifiche. In ogni caso, questa "apertura" del Comune dovrà andare di pari passo con la dovuta responsabilità da parte degli utenti tutti. Inoltre, nei prossimi giorni ci incontreremo sia con Apcoa Parking che con Parcheggi Italia per parlare anche del futuro del parking Cantarane. Al momento non vogliamo sbilanciarci troppo, ma se tutto si perfezionerà come crediamo, è possibile che riusciremo a strappare un accordo più economico rispetto a quello lasciato in eredità dall'amministrazione precedente».

Sul punto è infine intervenuto il sindaco Mario Conte: «Mi appello al senso civico dei cittadini affinché, d'ora in avanti, la sosta sia ordinata. Ci sarà quindi tolleranza zero nei confronti dei archeggi "selvaggi" e la polizia locale è già pronta ad intervenire nel caso ce ne fosse necessità. Con questo provvedimento cerchiamo di tornare tutti alla normalità, garantendo un costante afflusso di clienti in centro storico, andando così verso una città "del futuro" a misura d'uomo. Per noi è dunque molto importante migliorare i servizi al pubblico, ma è anche vero che pretendiamo il rispetto delle regole da parte di chiunque entri in città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

conte de checchi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento