Parcheggi gratuiti in città: il Comune proroga gli abbonamenti dei residenti

La Giunta ha scelto di modificare l’accordo con Apcoa Parking Italia prevedendo anche stalli di sosta gratuiti per auto ibride plug-in ed elettriche

Nelle ultime ore è stato approvato dalla Giunta Comunale di Treviso l’atto di indirizzo per la modifica dell’accordo con Apcoa Parking Italia per il ristoro degli abbonati durante il periodo di gratuità nel lockdown e per le future politiche di agevolazione della sosta volte al sostegno delle attività cittadine.

L’accordo si sostanzia nella proroga del contratto di concessione del servizio per sei mesi, volto a riequilibrare, le sfavorevoli condizioni economiche generate dalla pandemia. I termini dell’accordo prevedono da un lato il riconoscimento ai titolari degli abbonati residenti, operatori di viale De Gasperi e viale D’Alviano, relativi al periodo di gratuità durante l’emergenza Covid-19, un ristoro consistente nella maggiore durata (proroga) degli abbonamenti, senza costi, proporzionata al periodo pagato durante il lockdown e nella possibilità per l’Amministrazione di proseguire l’attuale periodo di gratuità (mercoledì, giovedì e venerdì dalle 17 alle 20) e di programmare future agevolazioni; dall’altro viene previsto il rifacimento, a cura di Apcoa Parking, della segnaletica orizzontale e della numerazione degli stalli di sosta.

«Visto il perdurare dell’emergenza Covid-19, la modifica delle condizioni dell’accordo di concessione con Apcoa si è resa necessaria sia per una questione di riequilibrio del rapporto contrattuale che si basa giustamente sulla corrispettività, sia per garantire servizi e ristori ai cittadini - afferma il vicesindaco Andrea De Checchi - La soluzione permette di adottare, anche per il futuro, altri provvedimenti relativi alla sosta a sostegno dei cittadini, dei lavoratori e delle attività produttive oltre che della prosecuzione delle misure già in essere».

Nel corso della Giunta di giovedì è stata poi approvata, nell’ambito di una politica di promozione della mobilità “green” (con veicoli ad emissioni inquinanti e acustiche ridotte o pari a zero), anche la proroga al 31 dicembre 2022 della gratuità della sosta ai veicoli elettrici e ibridi plug-in su tutti gli stalli di sosta pubblici a pagamento del territorio comunale ad eccezione delle aree riservate agli abbonati e di quelle chiuse da sbarre o dispositivi che prevedano per l’accesso l’emissione di un biglietto o l’utilizzo di apposite tessere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento