Montebelluna: modifiche al parcheggio, c'è l'accordo tra Comune e cittadini

Importante accordo raggiunto tra l'amministrazione comunale e i cittadini per il parcheggio privato di Viale della Vittoria e Via Garibaldi. Soddisfatto il sindaco Marzio Favero

MONTEBELLUNA La Giunta comunale di Montebelluna ha approvato nelle scorse ore l’adozione della variante al piano di recupero di iniziativa pubblica del Comparto 7 del Piano Particolareggiato del Centro Urbano. 

Si tratta di un’area privata in centro storico destinata prevalentemente a parcheggio, circondato dai marciapiedi pubblici di Viale della Vittoria e Via Garibaldi. Attualmente la situazione complessiva è infelice perché ogni stallo è stato recintato in modo diverso dai proprietari, in alcuni casi con catenelle in altri con sbarra telecomanda. Inoltre, sotto alla piazzetta c’è un parcheggio interrato accessibile tramite un ascensore per automobili che si affaccia sulla via. Si tratta si un montauto, anch’esso privato, e non adeguatamente segnalato a terra. Il parcheggio privato dispone di un unico parcheggio pubblico riservato ai disabili dentro l’area in superficie che però raramente viene utilizzato per le difficoltà di manovra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partendo da queste condizioni, il Comune e i privati hanno raggiunto un’intesa per migliorare la situazione complessiva. L’accordo, raggiunto nelle scorse ore, prevede che venga installata un’unica sbarra di accesso ai parcheggi per cui spariscono tutte le altre delimitazioni a catenella così da dare uniformità all’estetica e migliorare la fruibilità. Inoltre, lungo il tratto a sud della piazza lungo via Garibaldi verrà disposta un’apposita segnaletica orizzontale per consentire un miglior raggio di curvatura in accesso all’elevatore per le automobili. Il Comune rinuncerà allo stallo per disabili all’interno dell’area privata ma i privati si impegneranno a loro spese a realizzare, cedendo anche una parte di terreno, un tratto di marciapiede che giri intorno all’albero che spezza in due il marciapiede che da via Dalmazia scende lungo il centro e poi prosegue verso piazza Jean Monnet. Spiega il sindaco, Marzio Favero, referente per l’urbanistica: “Attualmente tanto i pedoni quanto le persone in carrozzina, per superare tale ostacolo, sono costrette a scendere in strada: con i nuovi provvedimenti invece si potrà salvaguardare l’esistenza dell’albero e si eliminerà un'importante barriera architettonica mettendo in sicurezza le persone”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento