Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Castelfranco Veneto

Novità per Parco Bolasco: oltre al weekend adesso aprirà anche il venerdì

L'accesso sarà gratuito per i castellani e gli studenti e la gestione sarà ancora una volta affidata all’Università degli Studi di Padova

Foto di Stefano Bolzon

Si ampliano gli orari di apertura del Parco di Villa Bolasco: il recente rinnovo della convenzione in essere tra il Comune di Castelfranco Veneto e l’Università degli Studi di Padova per la gestione del compendio di Villa Bolasco - e che avrà durata fino a settembre 2024 - porta con sé alcune novità. Tra queste, la più significativa è l’estensione dell’orario di apertura del Parco che, oltre al sabato e alla domenica, sarà aperto in via sperimentale nel 2022 - anno in cui l'Università di Padova festeggia i suoi 800 anni - anche il venerdì.

La convenzione, approvata in giugno dall’Ateneo patavino e in Consiglio comunale nei giorni scorsi, conferma inoltre i costi di compartecipazione a carico del Comune nella delega alla gestione operata dell’Università (manutenzione, security e pulizia del Parco; controllo e vigilanza dell’intero compendio): si tratta di 240mila euro stanziati per coprire le spese da settembre 2021 a settembre 2024. Confermato anche l’uso esclusivo da parte dell’Università per quanto riguarda la Villa e le adiacenze, fatta salva la possibilità di concedere – dietro rimborso dei costi sostenuti - l’uso della Villa e degli altri spazi del compendio al Comune per eventi o manifestazioni di carattere culturale aperte alla cittadinanza.

Inoltre, il Comune si impegna anche, entro il prossimo anno, ad aggiornare la toponomastica, al momento poco chiara, stabilendo, in accordo con l’Università, la denominazione della viabilità di accesso al Parco e definendo in Conferenza di servizi le modalità di attuazione del progetto di segnaletica necessario sia per favorire l’accesso dei residenti al Parco, sia per consentire il miglioramento dei flussi di pubblico. L’Università, inoltre, si impegna a confermare la gratuità dell’accesso al parco per i residenti del Comune per gli studenti delle scuole del Comune di ogni ordine grado a cui sarà chiesto solamente il costo della visita guidata.

Commenta l’assessore al turismo, Gianfranco Giovine: “Il rinnovo della convenzione con l’Università di Padova conferma la splendida collaborazione con l’Ateneo ed il valore della sinergia sia in chiave accademica che turistica. La scelta di estendere l’orario di apertura anche al venerdì risponde soprattutto alle mutate esigenze turistiche in quanto l’emergenza socio-sanitaria ha favorito un tipo di fruizione sempre più open-air e, perché no, anche di prossimità. Per questo abbiamo voluto che residenti, visitatori e turisti possano fruire della bellezza del Parco anche in un giorno feriale spesso dedicato magari alle visite fuori porta. Proseguiamo su questa strada, fatta di sinergia e comunione di intenti, promuovendo uno dei compendi più interessanti della zona, col suo affascinante giardino romantico”.

“Siamo molto soddisfatti del rinnovo della convenzione con il Comune di Castelfranco – dice il Prof Tomaso Patarnello, Prorettore al Campus e alle sedi esterne dell’Università di Padova - La collaborazione tra Università e Comune si è consolidata in questi anni ed ha consentito di valorizzare lo splendido compendio di Villa Revedin-Bolasco. L’obiettivo è di offrire un numero sempre più ampio di visitatori – anche internazionali – l’opportunità di godere di un parco incantevole che nel 2018 è stato eletto parco più bello d’Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novità per Parco Bolasco: oltre al weekend adesso aprirà anche il venerdì

TrevisoToday è in caricamento