Weekend di Pasqua, al via i controlli con pattuglie, droni e targa system

Polizia locale in campo a Treviso con 23 pattuglie in tre giorni, fra cui alcune in borghese ed altre in mountain-bike per controllare parchi ed aree naturalistiche come il Sile

Agenti di Polizia locale in bici in Restera a Treviso

Il weekend di Pasqua con previsioni di bel tempo mette in allerta le forze di polizia per possibili scampagnate nonostante le misure d’urgenza disposte dai Decreti governativi e dalle ordinanze.

Anche il Comando della Polizia locale di Treviso, in base alle direttive ricevute dagli organi di pubblica sicurezza, intensificherà i controlli da sabato fino a lunedì di Pasqua compreso. In campo 23 pattuglie in tre giorni, fra cui alcune in borghese ed altre in mountain-bike per controllare parchi ed aree naturalistiche come quelle del Sile. «Le direttive di incrementare i controlli sono molto chiare», spiega il Comandante Andrea Gallo. «È stata così potenziata la presenza del personale sia al mattino che nel pomeriggio da domani (sabato) fino a lunedì per evitare che le persone si possano recare verso le località marine o in seconde case oppure in aree naturalistiche». La speranza comunque è che tali timori vengano fugati, questo anche in base all'andamento dei flussi veicolari registrati nelle ultime domeniche: «Domenica 5 aprile, in città, hanno circolato 9.226 autovetture, quasi il 50% in meno rispetto a sette giorni prima e quasi il 91% rispetto a due settimane precedenti. Questo significa che la cittadinanza è stata a casa, rispettando le norme che vietano spostamenti non giustificati». Il potenziamento delle pattuglie sarà quindi di natura preventiva e precauzionale: «Saremo pronti ai controlli ma, visti i dati statistici, ci sono tutti i presupposti perché la situazione sia sotto controllo - chiude Gallo - Saremo inoltre pronti a far alzare i nostri droni o ad utilizzare i lettori targhe per controllare chi è entrato ed uscito da Treviso o chi ha girato all'interno della città».

A Villorba controlli con i droni

Il Corpo intercomunale di Polizia locale "Postumia Romana" ha deciso di implementare l’attività di controllo sullo spostamento delle persone nel territorio di sua competenza per verificare che siano rispettate da tutti le disposizioni nazionali e regionali messe in atto per contrastare l’epidemia di Coronavirus. In particolare durante le festività pasquali con l’ausilio di droni pilotati da personale abilitato e sotto il controllo della Polizia locale, saranno monitorati parchi pubblici, giardini e l’area golenale del fiume Piave. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento