Weekend a passeggio tra le antiche tradizioni popolari trevigiane

Gruppo Folkloristico Trevigiano e Pastoria del Borgo Furo insieme per rievocare la Treviso di una volta. Sabato 29 agosto l'appuntamento è per le 17.30 in centro storico

Sabato 29 agosto, alle 17.30, si terrà nel centro storico di Treviso una manifestazione legata alle radici e alle tradizioni del territorio, organizzata dal Gruppo Folkloristico Trevigiano e dal Gruppo Folcloristico “Pastoria del Borgo Furo”, che hanno deciso di unire le forze e omaggiare la città di Treviso con un evento diffuso del tutto nuovo, nato dalla collaborazione e dalla sinergia fra le due realtà.

PASSEGGIANDO TRA LE TRADIZIONI POPOLARI TREVIGIANE-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passeggiando tra le tradizioni popolari trevigiane”, che ha ottenuto il Patrocinio di Regione Veneto, Provincia e Comune di Treviso, vuole ricordare il forte legame che la Città di Treviso ha con le sue tradizioni e con la sua storia, ben rappresentate, oltre che dai due Gruppi organizzatori, anche da un terzo gruppo ospite, “Le Baghe della Zosagna”. Saranno tre piazze del centro cittadino ad accogliere canti, balli e musiche di una volta: Isola della Pescheria, Piazza Aldo Moro e Loggia dei Cavalieri. Non mancheranno autentiche mostre sulla vita quotidiana di un tempo, dalle fotografie agli oggetti, alle dimostrazioni degli antichi mestieri. Ogni piazza ospiterà brevi spettacoli dei tre Gruppi partecipanti che con canti, musiche e danze sapranno rallegrare un tardo sabato pomeriggio di fine estate per intrattenere turisti, famiglie e visitatori. Le mostre allestite nelle tre location, propongono diversi temi fra i quali le antiche tecniche per filare la lana, gli oggetti per la lavorazione dei bachi da seta e mestieri come le lavandaie o l’impagliatore di cesti. Saranno esposte fotografie di bellissimi scorci della città di Treviso del primo Novecento per poterla immaginare o ricordare com’era una volta. Una mostra all’aria aperta e dislocata in punti diversi della città, con dimostrazioni dal vivo degli antichi mestieri, ravvivata dalle danze e dai canti tipici della nostra terra. Un’immersione totale in quella che poteva essere la Treviso di fine Ottocento e inizio Novecento oltre che un viaggio nel tempo per colorare anche quest’anno, sebbene in modo diverso, le vie della città. In caso di maltempo “Passeggiando tra le tradizioni popolari trevigiane” si terrà domenica 30 agosto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento