COVID-19 e lavoro: come superare la paura dei lavoratori autonomi

Semplici consigli su come proteggere te e la tua azienda, durante questo periodo di incertezza

Di norma il mese di Aprile, per tutti i lavoratori autonomi, è il mese dello stress. In questo particolare ed eccezionale momento storico, i livelli di stress e ansia, hanno raggiunto livelli preoccupanti, colpendo molto più duramente a causa della pandemia di Covid-19.

L'impatto della crisi è vissuto da tutte le imprese; sia i piccoli commercianti che le società globali. Tuttavia, è probabile che le persone che lavorano come freelance o lavoratori autonomi possano inavvertitamente trovarsi con un lavoro limitato, perdere lavoro o lottare per sbarcare il lunario durante questo periodo difficile e senza precedenti. Comprensibilmente, questo porta spesso a un senso di paura.

Come fronteggiare questo carico ingestibile? Credo sia utile creare alcuni suggerimenti su come affrontare la situazione attuale, cercare il modo migliore per supportare e proteggere sia te che la tua azienda, come agire ora per quando le cose iniziano a tornare a un sistema di normalità e come affrontare l'attuale mancanza di lavoro.

Saranno storie di resilienza alle avversità, impareremo molto da questa difficile esperienza, realizzando come lo spirito umano, ci consente di muoverci attraverso esperienze così sfidanti.

Fai emergere il disagio

Esterna la tua paura, parlane con il compagno/a, analizza il flusso di sentimenti discordanti e di tutta la gamma di emozioni con cui hai a che fare. La paura è l'emozione che proviamo quando sperimentiamo la minaccia di pericolo, danno o dolore. Non abbiamo ancora sperimentato il pericolo ma sentiamo l'emozione che ciò possa accadere. Questo è il motivo per cui riconoscerle prima, queste paure puoi governarle e muoverti in modo proattivo e solido e in modo misurato alla realtà del momento.

Focus sulle finanze
Una delle azioni più importanti è capire prima le tue finanze. Cosa hai in banca? A quante fatture devi far fronte? Guarda le tue uscite: quali pagamenti potrebbero essere trattenuti o potresti concordare le estensioni di pagamento?

Da libero professionista / lavoratore autonomo, è importante controllare anche le proprie finanze personali e tagliare eventuali spese non indispensabili. Se disponi di abbonamenti in palestra o in studio, controlla se sono bloccati, quindi non pagherai per abbonamenti che non puoi utilizzare durante questo periodo.

Tutte le banche, sono consapevoli che la situazione sta colpendo tutti. Chiama e parla con la tua banca, per ottenere una consulenza professionale su come gestire la tua attuale situazione finanziaria. Il governo sta attualmente aggiornando il supporto disponibile per le imprese; verificalo per vedere cosa potrebbe applicarsi alla tua situazione individuale. Inoltre, se hai un buon commercialista, ora è il momento di scoprire cosa possono offrire.

Siamo tutti sulla stessa barca

So che potrebbe non sembrare particolarmente utile, ma stiamo tutti cercando di concentrarci su come superare questa situazione. Ora potrebbe essere il momento opportuno per collaborare con un altro libero professionista, potresti trovare aiuto, conforto e la molla giusta per agire assieme.

L’atteggiamento è fondamentale

Il momento è duro, è lungo e sarà complicato, sarà come viaggiare sulle montagne russe. Confrontati e esterna le paure, non avere remore e diffida da chi si ostina a dire come un mantra senza senso “andrà tutto bene”, non è particolarmente utile in questo caso e sicuramente non propositivo.

È estremamente importante mantenere l'atteggiamento giusto, nei confronti del proprio benessere fisico e della propria forma mentale. Entrambi sono altamente connessi e ora, più che mai, è importante mantenerci sani e in salute e soprattutto lucidi. Assicurati di riposare, potrebbe essere particolarmente difficile ora, ma provaci!

Crea alcuni obiettivi a breve termine. Quali sono le azioni che puoi fare ora che ti aiuteranno a sopravvivere? Quali opzioni sono sotto il tuo controllo?

Mentre hai tempo, controlla se i tuoi social media sono aggiornati. Quando è stata l'ultima volta che hai aggiornato il tuo profilo LinkedIn o altre piattaforme di social media pertinenti? Potresti portarti avanti, quando riprenderai a pieno regime, anche in un’area oggi fondamentale, che avevi erroneamente trascurato.

Gioca d’anticipo

Ecco uno dei grandi aspetti positivi! A differenza delle grandi aziende globali, abbiamo la capacità da liberi professionista e lavoratore autonomo di cambiare, innovare e adattarsi.

Puoi migliorare la capacità di soddisfare la domanda o quella che potresti vedere come la domanda in futuro? Dai un'occhiata alle piattaforme di apprendimento online, segui un corso che potrebbe essere il vantaggio che ti occorre e di cui avrai bisogno tra qualche mese. Organizza una giornata creativa virtuale con gli amici, in cui concepisci tutti i modi in cui potresti svolgere il tuo lavoro in modo diverso; ricorda che le persone che non fanno parte della tua attività, potrebbero avere idee che non puoi vedere di persona. Niente di tutto ciò può aiutare il tuo flusso di cassa a breve termine e potrebbe significare dover cercare modi alternativi per sostenere il tuo reddito, ma ciò aumenterà la tua capacità di ripresa e la capacità di vedere attraverso le avversità che stai vivendo.


Ricorda, quando si tratta di affrontare la paura, sei più forte di quanto pensi di essere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento