Da Conegliano a Roma per dire grazie ai medici arrivati dall'Albania

Domenica mattina, 16 agosto, i ciclisti del Pedale Marense sono partiti da Piazza Cima per un tour che li vedrà fare tappa anche all'ospedale di Brescia prima di raggiungere la Capitale

I ciclisti del Pedale Marense in partenza per Roma (Credits: Fabio Chies via Facebook)

Volevano arrivare fino a Tirana ma il prolungarsi, in questi giorni, dell'emergenza Coronavirus gliel'ha impedito. I ciclisti del Pedale Marense non si sono dati per vinti e hanno deciso di organizzare un tour per l'Italia in modo da dire lo stesso grazie ai medici e infermieri che, in pieno lockdown, erano stati mandati in Italia dall'Albania per prestare servizio nell'ospedale di Brescia in emergenza.

marense-2-2-2

Una storia che aveva commosso l'Italia, colpendo molto anche i ciclisti della squadra amatori "Alè Azzurri" del Pedale Marense. Questa mattina, domenica 16 agosto, un team composto da: Andrea Miozzo di Pieve di Soligo, Andrea Michelet di Conegliano, Andrea Dal Col di Vittorio Veneto, Alessandto Sanson di Susegana, Elio Montinaro e Giuseppe Macchia di Quinto di Treviso, è partito per il tour "Italia-Albania", un viaggio che si concluderà il 23 agosto a Roma, all'ambasciata albanese in Italia. Domenica mattina, poco dopo le 8 del mattino in piazza Cima a Conegliano, si è tenuta una breve cerimonia alla presenza del sindaco di Conegliano, Fabio Chies. Prima di Roma, i ciclisti faranno tappa all'ospedale di Brescia, dove i medici albanesi hanno prestato servizio durante tutto il lockdown. Arrivati nella Capitale faranno tappa nella sede della Protezione civile nazionale di Roma per consegnare i soldi raccolti grazie alla generosità di numerosi imprenditori trevigiani. Ad accoglierli ci sarà Agostino Miozzo, coordinatore del comitato tecnico scientifico per l'emergenza Covid che accompagnerà i ciclisti trevigiani all'ambasciata albanese dove avverrà l'incontro con l'ambasciatrice Anila Bitri Lani a cui i ciclisti porteranno il loro ringraziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento