Da Conegliano a Roma per dire grazie ai medici arrivati dall'Albania

Domenica mattina, 16 agosto, i ciclisti del Pedale Marense sono partiti da Piazza Cima per un tour che li vedrà fare tappa anche all'ospedale di Brescia prima di raggiungere la Capitale

I ciclisti del Pedale Marense in partenza per Roma (Credits: Fabio Chies via Facebook)

Volevano arrivare fino a Tirana ma il prolungarsi, in questi giorni, dell'emergenza Coronavirus gliel'ha impedito. I ciclisti del Pedale Marense non si sono dati per vinti e hanno deciso di organizzare un tour per l'Italia in modo da dire lo stesso grazie ai medici e infermieri che, in pieno lockdown, erano stati mandati in Italia dall'Albania per prestare servizio nell'ospedale di Brescia in emergenza.

marense-2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una storia che aveva commosso l'Italia, colpendo molto anche i ciclisti della squadra amatori "Alè Azzurri" del Pedale Marense. Questa mattina, domenica 16 agosto, un team composto da: Andrea Miozzo di Pieve di Soligo, Andrea Michelet di Conegliano, Andrea Dal Col di Vittorio Veneto, Alessandto Sanson di Susegana, Elio Montinaro e Giuseppe Macchia di Quinto di Treviso, è partito per il tour "Italia-Albania", un viaggio che si concluderà il 23 agosto a Roma, all'ambasciata albanese in Italia. Domenica mattina, poco dopo le 8 del mattino in piazza Cima a Conegliano, si è tenuta una breve cerimonia alla presenza del sindaco di Conegliano, Fabio Chies. Prima di Roma, i ciclisti faranno tappa all'ospedale di Brescia, dove i medici albanesi hanno prestato servizio durante tutto il lockdown. Arrivati nella Capitale faranno tappa nella sede della Protezione civile nazionale di Roma per consegnare i soldi raccolti grazie alla generosità di numerosi imprenditori trevigiani. Ad accoglierli ci sarà Agostino Miozzo, coordinatore del comitato tecnico scientifico per l'emergenza Covid che accompagnerà i ciclisti trevigiani all'ambasciata albanese dove avverrà l'incontro con l'ambasciatrice Anila Bitri Lani a cui i ciclisti porteranno il loro ringraziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento