rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Superstrada Pedemontana Veneta

Pedemontana veneta, mezzogiorno di vuoto: deserto il raccordo con l'A4

Nel primo giorno di apertura dopo l'inaugurazione dello snodo con la Brescia-Padova, la Spv viene snobbata dagli automobilisti. Traffico sostenuto sull'autostrada A4, ma inesistente da Vicenza ovest al casello di Brogliano

C'era un pezzo del gotha veneto ieri, venerdì 3 maggio, a Montecchio Maggiore nell'Ovest vicentino per l'inaugurazione del raccordo tra l'autostrada Brescia Padova e la Superstrada Pedemontana Veneta.

Il presidente Luca Zaia ha inaugurato l'opera che collega ora l'A27 Belluno-Venezia alla provincia di Vicenza in un unico tratto stradale senza bisogno di uscite ai caselli. Sabato mattina però, poco prima di mezzogiorno, la realtà ha obbligato «gli aficionados della Spv» a masticare amaro. Un viaggio in auto (qui il video di Vicenzatoday) da Vicenza ovest al casello di Brogliano è stato sufficiente per dare un'occhiata al traffico: sostenuto sulla Brescia Padova, ma inesistente sulla Pedemontana. I cui conti, «nonostante il wishful thinking» di chi è rimasto per anni aggrappato all'idea che i territori potessero usare a pieno una superstrada il cui pedaggio costa un occhio della testa, sembrano ora essere sull'orlo del precipizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedemontana veneta, mezzogiorno di vuoto: deserto il raccordo con l'A4

TrevisoToday è in caricamento