menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedibus: percorsi oltre cento chilometri dai bimbi delle scuole di Ponte di Piave

Grande successo per l'iniziativa promossa dal comune trevigiano. Gli alunni degli istituti di Ponte di Piave e Levada sono stati premiati nelle scorse ore con un attestato di merito

PONTE DI PIAVE Positivo il bilancio dei Pedibus di Ponte di Piave e Levada che ha visto nel corso dell’anno scolastico 2017–2018 ragazzi e genitori attivi nella progettualità condivisa con l’Azienda Sanitaria Ulss 2 Marca trevigiana.

Nelle scorse ore il sindaco Paola Roma, il dirigente Scolastico Bruna Borin e i rappresentanti dei genitori hanno consegnato ai bambini che hanno usufruito di questo particolare “mezzo di locomozione” un attestato di partecipazione. Il Pedibus di Levada ha percorso 1.379 km. I 30 bambini partecipanti (due linee rispettivamente con 13 e 17 bambini) hanno davvero “ingranato la marcia”: alcuni sono arrivati a 165 presenze nel corso dell’anno scolastico con addirittura 116 km percorsi. Il Pedibus di Ponte di Piave è attivo con una linea (9 bambini) e nel corso dell’anno sono stati effettuati 1000 passi coprendo 224 giorni di scuola.

“Il progetto Pedibus – ha dichiarato il sindaco Paola Roma – svolge un ruolo fondamentale nel rapporto intergenerazionale: genitori e figli a scuola insieme, a piedi, hanno la possibilità di condividere un tratto di strada mentre i ragazzi hanno l’opportunità di confrontarsi tra pari. Noti sono gli effetti positivi dell’attività motoria e del camminare, ecco perché l’Amministrazione comunale investendo nelle piste ciclabili è così in linea con quanto delineato anche nel profilo di salute della popolazione. Muoversi a piedi, infatti rappresenta un fattore di miglioramento della qualità della vita: aumentando il movimento quotidiano si ha un beneficio fisico ma anche psicologico perché lo stare insieme permette di socializzare con gli altri bambini. Bravi davvero a tutti quei bambini che con il sole ma anche con il freddo e la pioggia sono andati a piedi tutto l’anno. Ringrazio infine i genitori che anche nell’edizione 2017-2018 hanno accompagnato i bambini delle due linee di Levada e Ponte di Piave”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento