menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto aerea di Mogliano

Una foto aerea di Mogliano

Nuovo Piano degli Interventi a Mogliano: si punta a una città rigenerata e sostenibile

Tra gli obiettivi ci saranno la risoluzione dei grandi “buchi neri” presenti in città e la salvaguardia del tessuto urbano di pregio

Una pianificazione che guarda all’ambiente e al benessere dei cittadini, con grande attenzione al riordino urbano e al miglioramento della qualità della vita dei moglianesi, anche e soprattutto attraverso lo sviluppo della qualità ambientale e architettonica del territorio. A seguito della presentazione del Documento del Sindaco, durante l’ultimo consiglio comunale del 9 luglio scorso, prosegue l’iter di formazione del Piano degli Interventi. La Giunta comunale ha difatti approvato le linee guida e le modulistiche per avanzare le proposte di accordo pubblico/privato.

Così, nella giornata di venerdì, è iniziata ufficialmente la fase di concertazione e partecipazione pubblica per pianificare insieme le necessità dell’intero comprensorio della città di Mogliano Veneto. Saranno cinque gli appuntamenti già calendarizzati, dal 30 luglio all’8 settembre prossimi, con enti pubblici, associazioni di quartiere, organizzazioni sindacali, associazioni e categorie economiche nonché con i cittadini per discutere e avanzare proposte sulla redazione dei PI. Nel rispetto di quelli che sono indirizzi e obiettivi strategici del Piano degli Interventi illustrati nel Documento del Sindaco, si apre ora la fase in cui i cittadini possono dare il loro contributo e formalizzare le proposte per gli accordi pubblico/privato, con l’obiettivo di perseguire l’interesse di tutti.

Nel prossimo consiglio comunale del 31 luglio, sarà istituito inoltre il registro dei crediti edilizi e sarà determinato il contributo di costruzione straordinario per perseguire gli obiettivi del PI. Altro obiettivo importante della nuova era della pianificazione, è la risoluzione dei grandi “buchi neri” presenti in città, obiettivo agevolato dal nuovo strumento urbanistico in fase di redazione. Un occhio di riguardo, infine, va alla salvaguardia del tessuto urbano di pregio, costituito soprattutto dalla città novecentesca.

IMG_0046-4-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento