rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Incidenti stradali, psicologa e testimonial nelle autoscuole

Presentato lunedì 27 febbraio il progetto "Piloti di Marca": nel 2022 sono stati 2.393 gli incidenti stradali in provincia di Treviso con 66 morti. Obiettivo: dimezzare vittime e feriti sulle strade entro il 2030

I traumi da incidente sono la prima causa di morte tra i giovani (15-24 anni) e tra le prime cause di morte evitabile a tutte le età. In provincia di Treviso la mortalità su strada è tornata a salire dopo un 2022 che ha registrato ben 66 morti per incidenti. Il Servizio promozione della salute del Dipartimento di prevenzione dell’Ulss 2 ha quindi deciso di mettere a punto un nuovo progetto pilota, sviluppato in collaborazione con l'associazione Unasca e presentato lunedì 27 febbraio all'ospedale Ca' Foncello. Gli incontri si svolgeranno a partire da marzo nelle otto autoscuole pilota e si concluderanno a settembre 2023. È prevista una valutazione finale e la successiva programmazione di ulteriori incontri e azioni di sviluppo al termine del progetto.

Incidenti-Ulss-2-2

Il progetto

Otto le autoscuole coinvolte in provincia di Treviso e circa 200 i ragazzi (una ventina per ogni autoscuola) in procinto di prendere la patente che saranno raggiunti dall'iniziativa. Obiettivo dell'Ulss 2 è arrivare a dimezzare l'attuale numero di morti su strada entro il 2030. Per riuscirci il progetto prevede che, durante la formazione nelle autoscuole per il conseguimento della patente di guida, sia proposto ai ragazzi un incontro destinato ad aumentare la percezione del rischio e a incentivare l’adozione di comportamenti sicuri e responsabili. "Auto-consapevolezza" sarà il titolo dell’incontro a tema che vedrà presenti, oltre all’istruttore di guida, una psicologa del traffico e un testimonial, ovvero un ragazzo la cui vita è cambiata a seguito di incidente stradale: le persone che racconteranno ai neopatentandi la propria storia sono: Daniele Furlan e Stefano Nadal, entrambi coinvolti in incidenti d'auto, e Claudio Savietto, sopravvissuto ad un gravissimo incidente in moto. Il progetto vuole integrare vicinanza formativa e narrazione autobiografica, utilizzando un linguaggio emotivo efficace e attivando stimoli riflessivi per rinforzare o accendere questa “competenza di sé” che costruisce “responsabilità” per sé e per gli altri.

Piloti di Marca-2

Le cause degli incidenti

Per i giovani i fattori di rischio principali, oltre alla mancata esperienza alla guida e alla violazione delle regole di circolazione stradale, sono la mancata percezione del rischio (spesso si sentono invincibili al volante), la scelta di guidare anche in stato di alterazione psico-fisica per l’assunzione di sostanze, la distrazione e la disattenzione.

Le autoscuole coinvolte

Distretto di Treviso
Autoscuola Opi Drive - Oderzo
Autoscuola 3 HP - Treviso
Autoscuola Fiera - Treviso
Autoscuola Treviso Uno - Roncade 

Distretto di Asolo
Autoscuola Point Car - Montebelluna
Autoscuola Lunardon - Castelfranco Veneto

Distretto di Pieve di Soligo
Autoscuola Caporin - Conegliano
Autoscuola Vettorazzo - Pieve Di Soligo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, psicologa e testimonial nelle autoscuole

TrevisoToday è in caricamento