rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità Centro / Via Alessandro Manzoni, 40

Flashmob contro le restrizioni: piscine chiuse domenica 6 febbraio

Le società Natatorium Treviso e Stilelibero Preganziol hanno aderito all'iniziativa promossa da Assonuoto e dal coordinamento nazionale A.G.I.N. per il prossimo fine settimana. «Dieci mesi di chiusure su 23 di pandemia»

Natatorium Treviso e Stilelibero SSD Preganziol hanno comunicato la loro adesione all’iniziativa "Domenica 6 febbraio piscine chiuse" promossa in tutta Italie dalle principali sigle di categoria (Agisi, Assonuoto, Insieme si Vince, Piscine del Piemonte, Piscine Emilia Romagna e Sigis) riunite nel Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori, con il sostegno di Forum Piscine.

IMG_9684-2

In una nota ufficiale le società commentano: «Dieci mesi di chiusure su 23 di pandemia, protocolli di gestione estremamente restrittivi da sempre applicati con grande senso di responsabilità, tali per cui l’utenza si è mediamente ridotta del 60%, fatturati più che dimezzati a fronte di ristori assommabili a circa il 5% delle perdite registrate: questo lo scenario drammatico che sta pesantemente impattando sul comparto, cui si aggiunge, in una sorta di tempesta perfetta, lo spropositato aumento delle spese energetiche del quale non occorre qui approfondire la portata tanto è all’ordine del giorno nel nostro Paese». L'appello, rivolto a Governo ed enti territoriali, per una valutazione urgente della situazione, accompagnato da una serie di misure concrete già elaborate dal coordinamento, non ha finora avuto esito, se non in alcuni casi illuminati in cui le amministrazioni cittadine (tra cui quelle di Treviso e Preganziol) hanno messo in campo iniziative a sostegno delle gestioni dei propri impianti pubblici, comprendendo la portata sociale di un potenziale default del settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flashmob contro le restrizioni: piscine chiuse domenica 6 febbraio

TrevisoToday è in caricamento