Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Piste da sci in zona gialla, lunedì 15 febbraio la riapertura

Il Comitato tecnico scientifico riapre gli impianti sciistici nelle regioni "gialle". Il presidente Zaia: «E' un bel segnale ma ora non bisogna abbassare la guardia»

Piste da sci a Cortina (Foto d'archivio)

Da lunedì 15 febbraio si potrà tornare a sciare nelle regioni in "zona gialla". La conferma ufficiale è arrivata giovedì 4 febbraio dal Comitato tecnico scientifico che ha dato il via libera alla riapertura degli impianti. 

Una notizia attesa da moltissimi sciatori e operatori turistici veneti, a cui il presidente della Regione, Luca Zaia, si è rivolto con queste parole: «E’ un bel segnale quello del Comitato tecnico scientifico, un segnale doppio che, da un lato ci regala una grande tranquillità perché il via libera arriva direttamente dal mondo della scienza e, dall'altra parte, fornisce l’occasione per un rilancio della montagna in concomitanza con i mondiali sci di domenica prossima, 7 febbraio, a Cortina». Di fronte alla buona notizia, il presidente però ricorda «che il virus circola ancora e non va sottovalutato. E’ ovvio - aggiunge Zaia - che ora l’appello va a tutti quei cittadini che si recheranno agli impianti di risalita, perché lo dovranno fare con la massima prudenza e attenzione, indossando mascherine, quantomeno nei luoghi di aggregazione e durante la risalita. Le regole vanno rispettate soprattutto in tutti quei contesti dove si crea assembramento. Non va quindi abbassata la guardia, perché da questa partita dobbiamo venirne fuori insieme e va ricordato che se tornasse una ripresa della curva dell’infezione, sarebbe la fine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piste da sci in zona gialla, lunedì 15 febbraio la riapertura

TrevisoToday è in caricamento