Plateatici uguali per i bar del centro: progetto al via

Importante novità annunciata dal vicesindaco di Treviso, Andrea De Checchi. Dalla prossima primavera ogni zona del centro avrà sedie e tavolini uguali per ogni bar

Il modello da cui prendere ispirazione sarà quello di Venezia: sedie e tavolini tutti uguali per rendere il più possibile armonici i tantissimi plateatici della città lagunare. Un esempio che, dalla prossima primavera, dovrebbe portare una vera e propria rivoluzione anche nel cuore di Treviso.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" infatti, sembra proprio che il vicesindaco Andrea De Checchi abbia tutte le intenzioni di far entrare in vigore una nuova legge per i plateatici del capoluogo di Marca. Ogni piazza e zona del centro avrà il suo stile a cui i bar dovranno adeguarsi se vorranno usufruire degli spazi esterni per attrarre turisti e clienti. Niente più sedie e tavolini di colori e forme diverse quindi ma uno stile unico che dovrà essere adottato di comune accordo tra tutti gli esercenti. Piazza dei Signori, la Pescheria, Porta San Tomaso: per ognuna di queste zone strategiche il Comune dovrà pensare a stili e colori uniformi da assegnare a ogni singolo bar. Il progetto, oltre a essere molto ambizioso, non sembra facile da realizzare dal momento che spetterà alla Soprintendenza il via libera definitivo al progetto che, nei piani dell'amministrazione comunale dovrebbe partire la prossima primavera. Nel frattempo in città la notizia è stata accolta con pareri discordanti dagli esercenti: tra chi ha già iniziato a storcere il naso e chi invece non vede già l'ora di dare un nuovo look alla sua attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento