rotate-mobile
Attualità

Sui social è polemica tra Fedez e Conte. Il cantante: «Mi ha strappato un sorriso»

La risposta del sindaco: «A me fa sorridere il fatto che Fedez, fra una hit e l’altra, fra un duetto e gli ultimi trend di moda e manicure, abbia il tempo di pensare alla mia…diuresi»

«Voglio ringraziare questo sindaco perché mi ha veramente strappato un sorriso perché me lo sono immaginato che convoca una conferenza stampa e dice di avere una comunicazione importante: "Siete pronti? Non ho il tempo di fare la pipì addosso ai miei cittadini. Sono dispiaciuto, e anche un po' preoccupato, perché il video di "Morire morire" è nulla rispetto a quello che sta per succedere». Risponde così il noto cantante Fedez nelle Stories di Instagram, al sindaco di Treviso e Presidente Anci Veneto Mario Conte che nei giorni scorsi lo aveva contestato per alcune immagini del suo ultimo videoclip (da milioni di visite su YouTube) nel quale si vede un "sindaco" urinare sul cantante in segno di spregio contro le Amministrazioni locali. La risposta di Conte non si è però fatta attendere: «A me fa sorridere il fatto che Fedez, fra una hit e l’altra, fra un duetto e gli ultimi trend di moda e manicure, abbia il tempo di pensare alla mia…diuresi».

Sul caso era intervenuta anche la consigliere regionale e Presidente di Commissione Silvia Rizzotto: «Voglio esprimere tutta la mia solidarietà ai sindaci ma, soprattutto, a Katia Uberti, Sindaco di Paese, per le immagini e le parole di Fedez nei suoi confronti. Che sono incommentabili. Come la stragrande maggioranza degli italiani, non conosco i brani di Fedez. Da ex primo cittadino, però, so quanto lavora e si impegna un sindaco. Un impegno sociale, un lavoro meraviglioso che chiede tempo, sacrificio e dedizione. Parole che Katia Uberti, sindaco di Paese, conosce benissimo e che interpreta con professionalità. Per questo Fedez da Katia e dai primi cittadini avrebbe solo da imparare. Poteva chiedere loro, infatti, cosa significa scrivere una delibera, o prendere scelte importanti per la salute dei cittadini. Ma al duro lavoro e alle responsabilità, Fedez ha preferito la polemica. E questo dice tutto» chiude Rizzotto.

Il caso

Nei giorni scorsi, infatti, il primo cittadino aveva così commentato il video di Fedez: «Fare il sindaco è ascoltare, mettersi a disposizione di una comunità dal comune di 30 abitanti alla metropoli da 3 milioni. E' tendere la mano, cercare una soluzione anche dove sembra improbabile se non impossibile. Fare il sindaco è dare risposte quando altre istituzioni non le danno, è asciugare le lacrime e talvolta esserci...in lacrime - dichiara il primo cittadino trevigiano - Fare il sindaco è aiutare i propri concittadini durante la tempesta, aprire le porte del Municipio e dell'Ufficio. Essere presenti. Fare il sindaco è, talvolta, non dormire di notte e avere neanche il tempo di farla, la pipì. Capisco la volontà di colpire, di far parlare sempre e comunque, di sfidare gli algoritmi. Capisco anche che l'arte di Fedez è la provocazione. Ma lasciamo perdere i sindaci. Loro, con le bagarre canore e politico-musicali, non ci vogliono avere nulla a che fare».

252824297_444237853727100_8601039685777971611_n-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sui social è polemica tra Fedez e Conte. Il cantante: «Mi ha strappato un sorriso»

TrevisoToday è in caricamento