Niente patrocinio a Crisanti, Barbisan: «Giusto così, ha criticato il nostro sistema sanitario»

Il consigliere comunale: «Non accettiamo accuse di politicizzazione da quel PD che attacca la nostra sanità e voleva candidare Crisanti presidente della Regione al posto di Lorenzoni»

Riccardo Barbisan

«Pieno sostegno alla Giunta che ha tolto il patrocinio alla sola conferenza del prof. Crisanti confermandolo invece per tutti gli altri incontri e attività dell’Ateneo Trevigiano. Il patrocinio si concede quando le finalità dell’evento coincidono con quelle dell’amministrazione. Il Prof. Crisanti più volte ha criticato, non tanto il presidente Zaia, quanto le modalità del nostro sistema sanitario regionale per gestire la pandemia, anche avocando a sé scelte che sono state di altri come, per esempio, la decisione di far fare il tampone a tutti i cittadini, anche agli asintomatici, di Vò euganeo». A dirlo è Riccardo Barbisan, consigliere comunale a Treviso.

«La città di Treviso, invece, condivide le scelte e le linee di indirizzo strategiche disposte e messe in atto dalla Regione Veneto per combattere la pandemia da Covid-19. Con ciò il Comune ringrazia tutti coloro che, nel sistema regionale, si sono messi a disposizione e hanno lavorato con la dott.ssa Russo del dipartimento di prevenzione al dott. Rigoli della Microbiologa di Treviso. Non di meno, la città si sente debitrice di tutto il personale medico, paramedico, infermieristico, tecnico e amministrativo che ogni giornpo è al proprio posto di lavoro e non ha riflettori puntati addosso. Dunque, non accettiamo accuse di politicizzazione da quel PD trevigiano che attacca la nostra sanità e voleva candidare Crisanti presidente della Regione al posto di Lorenzoni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento