Niente rimborsi ai volontari di protezione civile, la polemica corre sui social

Padoan: «Resterò Presidente dei Cavalieri dell'Etere di Conegliano, ma senza certezze sul lavoro ho dovuto cambiare professione e ridurre quindi la mia disponibilità al gruppo»

Padoan con la divisa della Protezione Civile

E' bastato un semplice post su Facebook per scatenare la polemica a Conegliano. Protagonista della vicenda è Gabriele Padoan, Presidente dei Cavalieri dell'Etere Protezione Civile, che sui social ha voluto spiegare i motivi per i quali nei prossimi mesi potrà dedicare meno tempo che in passato al volontariato: «Dopo mesi di promesse lavorative nel settore Protezione Civile, da parte di due persone che credevo amiche, oggi devo ringraziare un umico che senza tante promesse mi ha chiamato e mi ha dato la possibilità di ritornare nel mondo del lavoro con le mie esperienze professionali e lavorative, spero di non deluderlo. Purtroppo non avrò più il tempo che avevo prima per la Protezione Civile, ma personalmente, dopo i mesi trascorsi per il bene dei concittadini a zero soldi, ho scoperto che siamo nelle mani di gente incapace per affrontare e gestire emergenze e per questo spero che ci sia qualche altro volontario che riesca a sostituirmi quando io non ci sarò. Grazie a tutti i volontari che hanno lavorato assieme a me per aver sopportato i tre mesi di Covid-19 senza mai mollare».

Un post, quello di Padoan, che ha subito ottenuto la vicinanza da parte di tanti amici e cittadini, tristi per aver perso, anche se solo a livello di ore di volontariato, un professionista esemplare. Inizialmente, però, in tanti avevano visto nel post un attacco all'attuale Amministrazione della città, fatto subito smentito dal diretto interessato: «Ho ricevuto molte telefonate per il post di martedì mattina, volevo ringraziare tutti ma nel frattempo anche precisare che ho fatto il post per dire che io non ci sarò in caso di emergenza durante la settimana per il motivo che ho trovato un lavoro che mi impegnerà tutta la settimana fuori da Conegliano, e che comunque resterò Presidente dei Cavalieri dell'Etere Protezione Civile. Inoltre, volevo chiarire che tra l'Amministrazione comunale e il sottoscritto non c'è alcun astio e tantomeno problemi di alcun genere, a parte il comportamento di qualche Ufficio comunale che non sto qui a dire per correttezza. Spero solamente che l'amministrazione continui a supportare la Protezione Civile, perché è diventata indispensabile più di qualche altro settore. Spero, inoltre, che ci sia qualche volontario che riesca a sostituirmi per questo ruolo molto importante all'interno del COC».

Padoan poi, incalzato da qualche sostenitore, continua: «Io non voglio niente da nessuno, come ho sempre detto noi volontari siamo a costo zero, che sia chiaro, ma quando vedi e senti cose che non sono vere e quando qualcuno promette sapendo di non poter mantenere, a un certo punto sbotti. Per quel che riguarda i finanziamenti poi, tanto perché si sappia, prima i volontari devono spendere i propri soldi e solo dopo le Istituzioni ti rimborsano, ma purtroppo per tali rimborsi aspettiamo anche mesi, rimettendoci i nostri soldi. La leggenda che le Istituzioni pagano sempre non è dunque vera. Noi dobbiamo autofinanziarci per poi essere rimborsati. Noi non abbiamo nessuno che ci sponsorizza perché tutti credono che siamo pagati, ma non è così - chiosa Padoan - Non vorrei però che il mio sfogo sia stato interpretato come un attacco all'Amministrazione comunale. E' stato un mio pensiero, purtroppo veritiero, di come sono andate certe cose durante e dopo il Covid. Io purtroppo sono una persona che non si nasconde dietro a niente e quello che devo dire lo dico. Mi sono arrabbiato perché con tutto quello che abbiamo fatto e speso, non abbiamo ancora ricevuto i rimborsi e sentirmi dire ogni settimana che era tutto a posto e poi non era così, mia ha fatto arrabbiare...forse sbagliando, ma non si possono prendere in giro i volontari che mettono a disposizione gratuitamente del loro tempo per la comunità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla vicenda è infine voluto intervenire il sindaco Fabio Chies: «Gabriele, il ruolo svolto dalla Protezione Civile é stato fondamentale sempre ed in particolar modo in questo periodo delicato in cui te e tutti i volontari siete stati fondamentali per la nostra cittadinanza. Sono quindi contento che tu rimanga, nonostante gli impegni di lavoro, alla guida dei Cavalieri dell'Etere e rinnovo a tutti voi ed a tutte le associazioni di Protezione Civile e del mondo del volontariato il ringraziamento a nome della città di Conegliano!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento