menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polo ospedaliero unico, il Pd replica ai sindaci: «Tagli ai posti letto, fate meglio i conti»

I circoli di Montebelluna e Castelfranco hanno risposto alle dichiarazioni dei sindaci Stefano Marcon e Marzio Favero sulla riorganizzazione dei rispettivi ospedali in un polo unico

I circoli del Partito Democratico di Montebelluna e Castelfranco invitano i sindaci Marcon e Favero a fare meglio i conti dopo le dichiarazioni delle scorse ore sull'ipotesi di un polo ospedaliero unico per i due Comuni.

«La proposta regionale per i due presidi dell’Ulss 2 di Montebelluna e Castelfranco prevede infatti una riduzione complessiva di 129 posti letto ospedalieri rispetto alla programmazione di 3 anni fa - affermano i segretari Teresa Sparviero e Davide Quaggiotto - Nelle nuove schede regionali dell’Ulss 2 i posti letto ospedalieri complessivi sono 472 e non 673 come dichiarato dai due sindaci. I posti letto dello Iov non possono essere sommati in quanto hanno diverse finalità e diverso bacino di utenza. Finalmente i nostri sindaci, finora indifferenti alle decisioni regionali, chiedono di essere ascoltati in V^ Commissione Regionale. Peccato che, da quanto riportato dalla stampa, sembra che il loro intervento si limiterà a chiedere una nuova "etichetta” per i due ospedali e non un aumento di posti letto e di servizi per il territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento