rotate-mobile
Attualità Miane

Cammino delle colline del prosecco, posato il ponte sul torrente Campea

La passerella ciclopedonale, tra i comuni di Farra di Soligo e Follina, che ne hanno sovvenzionato la progettazione, è stata realizzata da Veneto Strade e finanziata dalla Regione del Veneto

«Oggi il ponte sul fiume Campea che unisce i comuni di Farra e Follina è stato posato e non possiamo nascondere la grande emozione. Un’opera fondamentale non solo per il Cammino delle Colline del Prosecco che sarà inaugurato in primavera, ma anche per dare un nuovo collegamento a chiunque desideri attraversare in bici o a piedi questi luoghi. Un’infrastruttura che da quasi 20 anni veniva richiesta dal territorio e che oggi è divenuta realtà proprio grazie alla presenza di un Sito Unesco e al fondamentale impegno del Presidente Luca Zaia e dei Sindaci di Farra e Follina. I valori UNESCO sono anche questi: amore per la propria terra, collaborazione e passione che insieme ci permettono di realizzare azioni concrete a vantaggio di tutti». Con queste parole Marina Montedoro, Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del
Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, commenta la messa in posa del ponte sul fiume Campea che è
avvenuta questa mattina.

La passerella ciclopedonale, tra i comuni di Farra di Soligo e Follina, è stata finanziata da Regione Veneto e realizzata da Veneto Strade, ed è stata fortemente voluta e condivisa dalle due amministrazioni comunali che ne hanno finanziato la progettazione. «La passerella che è stata inaugurata oggi» commenta il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia «è un nuovo tassello di un progetto che si rivolge al turismo slow e all’escursionismo, attraverso le nostre Colline del Prosecco. Un’opera che consente, in modo sostenibile, di conoscere una realtà unica per paesaggio, storia, arte e operosità dell’uomo e che, non a caso, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Il ponte si inserisce in un modello consapevole di rispetto per l’ambiente, confermando un approccio di ‘sfruttamento’ virtuoso del territorio nel solco di una tradizione di convivenza positiva tra uomo e ambiente».

«Sono davvero contento» aggiunge Mattia Perencin, Sindaco di Farra di Soligo «perché sono molti anni che
questo ponte era atteso dagli escursionisti e dagli amanti di questa zona, a maggior ragione ora che ci sarà
anche il Cammino delle Colline del Prosecco. Si tratta di un’opera importante e architettonicamente molto
bella e ben inserita nel paesaggio. Da un guado siamo passati a un’opera in sicurezza, frutto di un’importante
sinergia tra l’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco, la Regione Veneto che è stata
fondamentale, le due amministrazioni comunali di Farra e Follina che ci credono da tempo, e Veneto Strade
che l’ha creata. Con questo collegamento si è unita la parte del quartiere del Piave con la vallata ed è davvero un desiderio che diventa realtà per noi, i cittadini e tutti i turisti che verranno a visitare e a vivere le nostre Colline».

Il ponte è inserito nell’itinerario storico naturalistico del Cammino delle Colline del Prosecco che, per 51
chilometri e 4 tappe, unisce da ovest a est le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, che
l’UNESCO ha riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità nel 2019. «È stata una grandissima soddisfazione vedere la messa in posa di questo ponte» conclude Mario Collet, sindaco di Follina «Era una promessa che avevamo fatto da tempo ai nostri cittadini e oggi è stata mantenuta. Un grande grazie va alla Regione e al Presidente Luca Zaia che ci ha creduto fino in fondo, all’Associazione delle Colline UNESCO e alla sinergia tra i due comuni di Follina e Farra. Davvero una grande emozione vederlo realizzato: oggi non sono solo state unite due sponde, ma due territori».

Dopo la posa di questa mattina ora si passerà alla fase successiva, con la realizzazione delle opere
complementari, la sistemazione del camminamento, il rinforzo spondale e il collaudo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cammino delle colline del prosecco, posato il ponte sul torrente Campea

TrevisoToday è in caricamento