Libri ad alta leggibilità donati alla biblioteca di Ponzano dalla scrittrice Anselmi

«Il progetto Biblioteca Robot nasce da una mia idea maturata 3 anni fa dopo un'esperienza con una classe con presenti bambini con vari bisogni educativi speciali, tra i quali i disturbi specifici dell'apprendimento»

L'assessore Gambarotto e la scrittrice

Arianna Bidoli Anselmi, la nota scrittrice di Ponzano Veneto, alla presenza dell'assessore alla Cultura Monica Gambarotto e del Sindaco Antonello Baseggio, ha consegnato la sua donazione di libri ad alta leggibilità alla biblioteca comunale di Ponzano Veneto. L'amministrazione ha ringraziato la maestra e scrittrice che ha voluto implementare il patrimonio culturale in dotazione al comune trevigiano. Per l'occasione la stessa biblioteca ha voluto investire in una nuova libreria riservando una parte di questa a questi tipo di testo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arianna che ha realizzato presso la scuola primaria di Paderno in cui insegna il progetto Robot: «Il progetto Biblioteca Robot nasce da una mia idea maturata 3 anni fa dopo un'esperienza con una classe con presenti bambini con vari bisogni educativi speciali, tra i quali i disturbi specifici dell'apprendimento. Il mio desiderio era che tutti potessero avere accesso alla lettura, che apre la mente e aiuta a costruire il pensiero critico, mi sono così imbattuta nei libri ad alta leggibilità, allora pochissimo conosciuti, e li ho usati per un processo che fosse inclusivo a 360 gradi, con tutta la classe. Visto il successo mi è venuto in mente questo progetto, inizialmente con le donazioni solo mie dalla vendita dei miei libri, poi, col supporto dell'allora Preside Pol, col coinvolgimento dei genitori. Il connubio scuola - territorio ha portato nel giro di un paio d'anni all'inaugurazione, con la preside Rizzo, della prima biblioteca Robot a Paderno e ora si sta facendo una seconda biblioteca ad alta leggibilità in altre scuole dell'istituto e, per allargare il progetto ulteriormente e rendere accessibile la lettura proprio a tutti, con l'appoggio dell'amministratore, sempre attraverso il ricavato dei miei libri, ora si sta formando una bella biblioteca inclusiva anche negli spazi della biblioteca comunale, e in tutto questo siamo dei pionieri a livello nazionale». L'assessore alla Cultura, Monica Gambarotto, a nome dell' Amministrazione Comunale sta garantendo un sostegno all'iniziativa  riservando una parte di investimento da destinare a questo progetto .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • La fortuna bacia un trevigiano: vinti 300 mila euro al "Miliardario"

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Questo è il periodo della zucca: 4 ricette tipiche buonissime

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento