rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità Ponzano Veneto

Ponzano sperimenta il limite dei 30 km/h: si parte con le prime strade

Si parte da via Garibaldi, via Cavour, via Mazzini, via Cattaneo, via Fratelli Bandiera, vicolo Mazzini, via Santandrà (nel centro abitato della frazione), via Diritti dell'Infanzia. Poi toccherà anche alle frazioni Paderno e Merlengo

Anche il Comune di Ponzano Veneto ha deciso di avviare la sperimentazione per rallentare il transito dei veicoli nei centri abitati portando il limite di velocità da 50 km/h a 30 km/h. «L'Amministrazione comunale» ha spiegato il sindaco Antonello Baseggio «a seguito delle diverse segnalazioni e della necessità di porre rimedio alle diverse richieste volte a dare maggiore sicurezza ed attenzione ai pedoni e alle persone più deboli, ha deciso di sperimentare la riduzione del limite di velocità come tra l'altro suggerito dalla stessa Comunità Europea».

In quali strade comincerà la sperimentazione? «A breve cominceremo con la frazione di Ponzano» sottolinea il sindaco «interessando le vie prive di marciapiedi e piste ciclabili o vie in cui le strette carreggiate risultano essere non troppo sicure al transito di pedoni e biciclette e dove naturalmente non esite la possibilità di realizzare alcun percorso protetto in quanto le recinzioni o le abitazioni si trovano a fil di strada o dove gli eventuali espropri risultassero impossibili».

Queste le strade interessate a breve dal cambio di limiti: via Garibaldi, via Cavour, via Mazzini, via Cattaneo, via Fratelli Bandiera, Vicolo Mazzini, via Santandrà ( nel tratto attinente il centro abitato della frazione), via Diritti dell'Infanzia.

«Poi procederemo con interventi simili nelle frazioni di Paderno e Merlengo» chiude Baseggio «La velocità e la disattenzione sono le cause principali degli incidenti e di rischi per la sicurezza stradale, per questo motivo vi è la necessità di aumentare la consapevolezza dei cittadini al rispetto delle regole ed alla moderazione nella guida dei veicoli... e per questo l'Amministrazione ha deciso di provare questa azione. Il primo intervento avverrà nei prossimi giorni con la sostituzione della segnaletica verticale e l'eventuale posizionamento di dissuasori necessari nei punti critici. Al primo posto la sicurezza e quindi al primo posto la famiglia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponzano sperimenta il limite dei 30 km/h: si parte con le prime strade

TrevisoToday è in caricamento