Turismo, all'aeroporto Canova il progetto "Porte dell'accoglienza"

Uffici turistici coordinati nei principali aeroporti e stazioni del Veneto. E' il nuovo piano della Regione per rendere più uniforme l'accoglienza dei turisti nel territorio

Si chiamano “Porte dell’Accoglienza” e avranno finalmente un’immagine coordinata e stesse linee guida operative gli Iat collocati nei principali ingressi alla nostra regione, negli hub aeroportuali e ferroviari nei quali transitano annualmente centinaia di migliaia di viaggiatori e ospiti diretti nelle più diverse località turistiche del Veneto.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore al turismo, Federico Caner, e in attuazione del Piano Strategico del Turismo, ha approvato nelle scorse ore la delibera con la quale ha dato il via libera alla firma di ulteriori accordi di collaborazione con i Comuni, titolari del servizio di informazione e accoglienza turistica, e al finanziamento dei nuovi allestimenti che caratterizzeranno e renderanno più visibili e funzionali questi uffici che svolgono un’azione fondamentale nell’attività complessiva di gestione dei flussi turistici in entrata. A Treviso la “Porta dell’Accoglienza” sarà all’aeroporto Antonio Canova. «La qualità dell’accoglienza, dell’informazione e delle relazioni con i clienti è una  componente determinante nella costruzione dell’offerta turistica – sottolinea Caner – e uno dei nostri obiettivi strategici è investire sulla crescita di questi servizi, potenziandoli dal punto di vista strutturale, implementandone le dotazioni tecnologiche e investendo sulla formazione del personale addetto. Attualmente gli Iat in Veneto sono 76 e ad essi si aggiungono numerosi info-point sparsi nel territorio: per tutti questi puntiamo a definire un più moderno ed efficace modello di comunicazione e relazione con i clienti e i turisti, fino alla definizione di una ‘nuova carta fondamentale dell’accoglienza’ che metta insieme le diverse esigenze e coinvolga i diversi soggetti che si occupano di turismo attorno a valori chiari e condivisi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento