rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità Portobuffolè / Via Roverat

Portobuffolè, 700mila euro di investimenti per fognatura e acquedotto

Nel programma di Piave Servizi c’è il risanamento della rete idrica e l’ampliamento del servizio di fognatura nel centro storico del paese. I cantieri riguarderanno via Giustiniani, via Puccini e via Settimo. Verso la conclusione i lavori in via Roverat

Lavori di Piave Servizi per quasi 700 mila euro a Portobuffolè. Mentre il cantiere per la sostituzione di 150 metri di condotta di acquedotto in via Roverat si avvia alla conclusione (realizzato in concomitanza con la costruzione di una pista ciclabile da parte del Comune), è già tempo di pensare al futuro. Nel programma di Piave Servizi, infatti, c’è il risanamento della rete idrica e l’ampliamento del servizio di fognatura nel centro storico. In via Giustiniani si interverrà per consentire la separazione delle acque di scarico: con un investimento complessivo di 200 mila euro, verranno realizzate una condotta a gravità e una nuova tubazione in pressione con relativa stazione di sollevamento che convoglierà, una volta realizzato il collegamento della rete di via Papa Luciani, i reflui della parte Nord verso la parte Sud del Comune. In particolare, nel progetto è compresa la posa di quasi 300 metri di fognatura.

Inoltre, verranno realizzati circa 230 metri di condotta di distribuzione di acquedotto e rinnovati i relativi allacciamenti alle utenze. I lavori, che si concluderanno in circa cinque mesi, verranno svolti in concomitanza con la realizzazione della nuova pista ciclabile ad opera del Comune, minimizzando così i disagi per gli utenti e intervenendo una sola volta sulla sede stradale. Ormai in appalto, invece, per un importo di 460 mila euro, i lavori per la sostituzione della condotta della rete idrica distributrice lungo via Provinciale, con l’inserimento di un nuovo nodo idraulico all’altezza dell’incrocio con via Settimo e via Giustiniani, e di un’analoga tubazione lungo via Settimo e via Puccini. Contestualmente, verrà realizzata anche una nuova tratta di fognatura nera in pressione, insieme al rinnovamento della fognatura mista lungo parte di via Settimo. Il cantiere verrà portato a termine in un anno.

«Attualmente la rete idrica del centro è caratterizzata da frequenti rotture, che comportano riparazioni particolarmente onerose, disservizi all'erogazione di acqua, nonché danni ingenti alla pavimentazione stradale. La sostituzione, quindi, è quanto mai opportuna, sia per eliminare i disservizi, sia per limitare i costi gestionali – spiega il direttore generale di Piave Servizi, Carlo Pesce – Inoltre, metteremo mano al sistema fognario: come in via Giustiniani e in via Roverat, il progetto prevede di far convogliare il refluo verso un unico punto finale di raccolta, nella parte sud del Comune. Anche qui, il cantiere si aprirà parallelamente alla realizzazione di una pista ciclabile ad opera dell’amministrazione comunale».

«Il nostro impegno è capillare sul territorio: Portobuffolè è il paese più piccolo della Marca, ma i suoi scorci caratteristici attraggono un grande numero di turisti – fa sapere il presidente di Piave Servizi, Alessandro Bonet - Garantire un adeguato sistema idrico e fognario, dunque, è fondamentale per il benessere e la sicurezza dei residenti, ma diventa ancora più cruciale per gestire i periodi di elevato afflusso di visitatori».

«Un grazie a Piave Servizi per la grande collaborazione, ma soprattutto per l’efficienza e la rapidità di risposta di fronte agli imprevisti che possono capitare in cantieri come quello di via Roverat – commenta il sindaco di Portobuffolè, Andrea Sebastiano Susana – Interventi come questi devono essere da esempio: ci dimostrano che attraverso sinergie fattive e trasparenti è possibile ottimizzare le risorse disponibili, implementare politiche di gestione efficiente e favorire investimenti mirati a beneficio di tutta la comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portobuffolè, 700mila euro di investimenti per fognatura e acquedotto

TrevisoToday è in caricamento