Il suo sorriso, un punto di riferimento per tutti: Preganziol piange Antonella

Era ricoverata al Ca' Foncello dallo scorso 26 ottobre, a causa di un malore da cui era stata colpita tra le mura domestiche, e si è spenta nella tarda serata di martedì. Lavorava al "Centro della famiglia" di Treviso, lascia il marito Domenico e due figli. Sabato pomeriggio il funerale. Donerà cornee e tessuti

Antonella Boraldo

Ha lottato fino alla fine, come una combattente. Dopo otto giorni di lenta agonia, in bilico tra la vita e la morte, il suo cuore si è definitivamente fermato nella tarda serata di martedì, all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove si trovava ricoverata. I medici hanno cercato di fare il possibile per salvarla ma ogni tentativo è stato vano. Sono ore di lutto a Preganziol, e in particolare nel quartiere di Borgo Fiorito, per l'improvvisa scomparsa di Antonella Boraldo, mancata all'età di 61 anni e molto conosciuta per il suo impegno sociale, per il suo altruismo e la grande generosità. Lascia nel dolore il marito, Domenico, a cui era legata da 36 anni, e i figli, Illari e Nicolò, oltre a numerosi parenti, ex colleghi e amici.

Antonella Boraldo era stata colta da un improvviso malore, nella prima mattinata di lunedì scorso, 26 ottobre, mentre si trovava in casa con il marito e il figlio. Sul posto erano intervenuti d'urgenza medico e infermieri del Suem 118 che dopo un lunghissimo massaggio cardiaco erano riusciti a far ripartire il suo cuore. Dopo il ricovero presso l'unità coronarica del nosocomio trevigiano era scattato il trasferimento nel reparto di rianimazione. Nella tarda serata di lunedì la donna è spirata, lasciando nel dolore e nello sgomento tutti i suoi cari.

WhatsApp Image 2020-11-04 at 16.16.45-2

Antonella aveva lavorato negli ultimi dodici anni come impiegata al "Centro della famiglia", struttura gestita dalla Diocesi di Treviso. «E' stata per lunghi anni "il nostro benvenuto" -scrivono i colleghi in una commovente dedica che è stata pubblicata sulla pagina Facebook del centro- Un benvenuto a chi lavorava al Centro della Famiglia, alle coppie in formazione, agli operatori pastorali, alle coppie e persone in difficoltà ed anche ai turisti di ogni lingua e cultura. E' stata anche molto altro, ma il suo sorriso accogliente e il suo desiderio di andare incontro restano, preziosi e vividi, nel cuore di tutti. Oggi Antonella, la nostra Antonella, è salita in cielo e siamo sicuri che continuerà a distribuire il suo sorriso e la sua capacità di prendersi cura. E' stato un dono prezioso averla con noi per tutto questo tempo e di questo siamo grati. Abbracciamo con tutto il cuore Domenico, Illari e Nicolò che sapevamo erano al centro dei suoi pensieri».

La 61enne, in pensione dall'ottobre del 2019, aveva in passato gestito con il marito un bar-pasticceria a Casale sul Sile e una cartolibreria a Preganziol. Originaria di Zerman, stava continuando a prestare la sua opera come volontaria al centro anziani di Mogliano Veneto: erano bastati pochi mesi per farsi amare e apprezzare da tutti gli ospiti della struttura. Come ultimo atto di generosità la famiglia, in queste ore inondata dai messaggi di cordoglio, ha deciso di concedere la donazione di tessuti, cornee e valvole cardiache. Lei avrebbe certamente voluto così. Tre mesi fa la sua famiglia era stata colpita dalla morte della madre di Antonella, Erminia, scomparsa all'età di 97 anni.

I funerali di Antonella Boraldo si svolgeranno sabato 7 novembre, alle ore 15, presso la chiesa di Sant'Urbano, a Preganziol. Il rosario verrà recitato domani sera, giovedì 5 novembre, a partire dalle ore 19. La redazione di Trevisotoday si unisce al cordoglio della famiglia Pin per la scomparsa di Antonella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento