Prenotano in 30 al ristorante una cena per celiaci: non si presenta nessuno

E' successo all'Antica Trattoria Coan di Cordignano. La prenotazione, a nome di una compagnia di trenta sportivi, è saltata dopo che il menù per celiaci era già stato preparato

L'interno dell'Antica trattoria Coan (Foto Facebook)

Una cena per ben 30 persone con un menù speciale visto che molti dei commensali erano celiaci. E' stata questa la prenotazione arrivata nei giorni scorsi all'Antica trattoria Coan di via Cadorna a Cordignano.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", il locale aveva accettato di buon grado la prenotazione per la cena che avrebbe dovuto tenersi domenica scorsa, 26 luglio. La chiamata era arrivata via telefono da un gruppo di sportivi che si erano raccomandati di poter avere un menù per celiaci visto che molti dei commensali ne avrebbero avuto bisogno. A quel punto la titolare del locale ha chiesto alla persona che aveva chiamato un numero di telefono per potergli dare conferma dopo aver deciso il menù con il cuoco del locale. Concordati i piatti qualche ora dopo, tra i due c'era stata una seconda telefonata in cui il locale aveva ricevuto conferma della prenotazione. Il cuoco aveva preparato i piatti per celiaci, tutto sembrava pronto per la cena ma, all'ora della prenotazione, non si è presentato nessuno. Quando la titolare ha provato a chiamare il numero con cui aveva parlato nei giorni precedenti questo è sempre riusultato non raggiungibile. Uno scherzo di cattivo gusto che, in questo caso, è sconfinato nel dolo visto che la trattoria aveva comunque preparato una cena con menù speciale per ben 30 persone. Episodi simili stanno diventando sempre più frequenti, denunciano i ristoratori - e con la crisi legata al Covid-19 per il settore della ristorazione è un danno che si aggiunge a una situazione di per sé già molto grave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento