Attualità Cessalto

Presepe vivente inclusivo: a Cessalto arrivano 1500 spettatori

Grande successo per la prima rappresentazione della Natività inclusiva nel centro di Cessalto. La prossima rappresentazione è in programma sabato 4 gennaio 2020 dalle 17 alle 19

Circa 1.500 visitatori hanno preso parte alla prima rappresentazione del Presepe vivente inclusivo di Cessalto giunto alla sua seconda edizione andata in scena nella notte di Natale.

Inclusivo perché tra i tanti figuranti presenti, c’erano anche persone con disabilità, proprio come l’anno scorso. Una presenza non a caso, proprio per sottolineare l’uguaglianza tra persone dal forte sapore simbolico. Il centinaio di volontari che ha partecipato a vario titolo ha lavorato per mesi alla realizzazione delle scene. L’iniziativa è stata allestita in pieno centro, tra oratorio, piazza e chiesa parrocchiale. 
Il presepio è stato inaugurato dal Vescovo di Vittorio Veneto Corrado Pizziolo, che si è complimentato con tutti i volontari. Accanto a lui era presente anche il frate Guardiano del Santuario di Motta, padre Mario Favretto. Presenti il sindaco Luciano Franzin, il consigliere regionale Pietro Dalla Libera e quello provinciale Emanuele Crosato. Rispetto allo scorso anno le postazioni lungo il percorso sono raddoppiate. Il presepe vivente, diretto da Loredana Dridani, è nato dall'idea di Don Mauro Gazzelli, parroco di Cessalto, che ha detto: «È solo la seconda edizione, ma il valore della persona al primo posto ci ha permesso, attraverso il verso senso del presepe e del Natale di coinvolgere il doppio dei volontari rispetto allo scorso anno».

Hanno collaborato al progetto Daniele Furlan, coordinatore del Comitato Melograno, Cristiano Viotto, presidente di Solo per il Bene e Sonia Ronchese, presidente del neo-costituito Circolo Culturale San Michele Arcangelo. I quali hanno sottolineato: «L’iniziativa rimarca il valore religioso del presepe. Ma con questa iniziativa sottolineiamo anche il valore della comunità, poiché tutta la popolazione cessaltina ha in qualche modo partecipato alla sua realizzazione. E infine il presepe esprime il valore della persona in quanto tale, quindi anche delle persone con disabilità, senza distinzioni». La prossima rappresentazione è in programma sabato 4 gennaio 2020 dalle 17 alle 19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presepe vivente inclusivo: a Cessalto arrivano 1500 spettatori

TrevisoToday è in caricamento