rotate-mobile
Attualità Centro / Ponte Dante

Incendi nel Bellunese, rinviato il "Processo aea vecia"

Il commento del sindacoMario Conte: «L'evento si farà ma vogliamo che sia sicuro e aperto a tutti». Appuntamento posticipato al 26 marzo. Rinviato anche il "processo" a Cendon di Silea

In accordo con il Gruppo Folkloristico Trevigiano, il Comune di Treviso ha deciso di rinviare il tradizionale "Processo aea Vecia" a sabato 26 marzo, come peraltro già previsto in caso di maltempo. L’incendio boschivo verificatosi nel Bellunese, con conseguente nube di fumo arrivata fino alla Marca, ha determinato un notevole peggioramento della qualità dell’aria. «A tutela della sicurezza di tutti e a scopo precauzionale, viste anche le previsioni Arpav per le prossime ore, si è deciso di optare per il rinvio di qualche giorno - conclude il sindaco - Il "Processo aea Vecia" si farà ma vogliamo che sia un evento sicuro e aperto a tutta la nostra comunità».

In queste ore tutte le manifestazioni all’aperto nella provincia di Treviso sono state annullate. Oltre al processo aea vecia a Ponte Dante anche il processo a Cendon di Silea è stato cancellato a poche ore dalla manifestazione. Tutto era pronto per il falò e la pira era già stata calata nelle acque del Sile. Non molliamo - concludono gli organizzatori - l'evento sarà recuperato martedì 5 aprile».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi nel Bellunese, rinviato il "Processo aea vecia"

TrevisoToday è in caricamento