Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità Silea

Progetto “Ricuciamo la comunità": i volontari cuciono 10 mila mascherine

A Silea un esercito di volontari si è adoperato per realizzare e consegnare oltre 10 mila mascherine a 4.300 famiglie del territorio per ritrovare il senso di appartenenza alla comunità

L’Amministrazione Comunale di Silea ha avviato e promosso il progetto “Ricuciamo la comunità” con duplice valenza: rispondere all’esigenza di fornire un dispositivo filtrante “sostenibile” a ogni abitante di Silea, nel segno della solidarietà, e veicolare il messaggio di proteggerci dal contagio nel rispetto dell’ambiente. L’Assessore alla Protezione Civile Ylenia Canzian e il Consigliere Andrea Scomparin hanno sostenuto il Sindaco Rossella Cendron nella programmazione operativa del progetto, che ha visto la collaborazione con aziende del territorio per ordinare, fornire i tessuti e tagliare i materiali come “Eughenos” di Cortina Renata ed altre come il Centro Commerciale Emisfero che ha fornito i sacchettini biodegradabili per la consegna delle mascherine in modo igienico.

Sono state così recapitate a 4300 nuclei familiari 2 mascherine lavabili accompagnate da una lettera del sindaco (in allegato) e le istruzioni per utilizzare in sicurezza la mascherina; i tessuti utilizzati sono cotone all'interno e “pelle d'uovo” e poliestere all'esterno che trattengono il droplet, i colori scelti sono in tinta neutra all'esterno e bianco all’interno, cucite con filo azzurro come il logo e lo stendardo simboli del Comune di Silea. In totale sono state prodotte oltre 10.000 mascherine, in maniera volontaria e frutto di una catena di solidarietà.

Il Sindaco Rossella Cendron: “Abbiamo intasato tutte le chat del paese alla ricerca di sarte sul territorio volenterose: ne ho chiamate personalmente oltre 40 spiegando le intenzioni. E’ stato bellissimo ascoltare il loro entusiasmo e la loro disponibilità per la comunità. La sig.ra Franca Brazzo ci ha aiutato a coordinare tutte attraverso un gruppo whatsapp e con video tutorial oltre che con la produzione dei campioni. Ringrazio dunque di cuore tutti i volontari che hanno preso parte al progetto con grande disponibilità e solidarietà verso l’intera comunità”.   

L’Assessore Ylenia Canzian alla Protezione Civile: “I volontari e  le sarte che hanno ricucito la comunità. Ho visto un filo invisibile correre lungo tutto il territorio creando un legame di collettività. Il progetto di realizzare delle mascherine per i cittadini ci ha fatto sentire uniti a distanza. Chi cuciva nella propria stanza tra fili ed elastici, chi confezionava tra sacchettini e nastri, chi consegnava tra le vie del paese. Un “grazie a tutti” non è sufficiente ad esprimere il mio grande senso di riconoscenza per tutte queste persone che hanno reso un importante servizio al territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto “Ricuciamo la comunità": i volontari cuciono 10 mila mascherine

TrevisoToday è in caricamento