menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della benedizione

Un momento della benedizione

Un nuovo mezzo per la Protezione civile di San Zenone: la benedizione domenica scorsa

Un dono per ricordare il prezioso aiuto e supporto di una squadra di 40 persone che mette a disposizione il proprio tempo per garantire la sicurezza e l’incolumità della comunità

Domenica scorsa si è tenuta la Santa Messa a San Zenone con la benedizione dei volontari della nostra Protezione civile e dei mezzi a loro disposizione per gli interventi di emergenza. E’ stato un bel momento, utile anche per ricordare il prezioso aiuto e supporto di questa squadra di 40 persone che mette a disposizione il proprio tempo per garantire la sicurezza e l’incolumità della comunità. E’ stata anche l’occasione per benedire il suo nuovo mezzo - finanziato dal Comune attraverso fondi comunali e di privati - un Nissan Navara pickup e le nuove attrezzature finanziate dalla Regione.

Con queste nuovi strumenti, la Protezione civile può ora contare su una dotazione adeguata:
• 2 automezzi pickup con verricello
• 1 automezzo Bremach con verricello per trasporto cose
• 2 carrelli
• 1 idrovora
• 2 motopompe
• 2 pompe a immersione
• 5 motoseghe
• 3 completi antitaglio per motosega
• 1 torre faro
• 3 generatori di corrente
• 2 decespugliatori
• 2 rasaerba
• 1 tenda
• 8 torce per alta visibilità

"L’amministrazione comunale e la Protezione civile ringraziano i volontari e i donatori che hanno reso possibile l’acquisto dell’automezzo e donato altri beni: F.M.I. di Martinello Franco, dott. Carlo Giacomelli della Farmacia La Carinatese, Centro per l'arredamento Bravo Emilio, Macelleria Carron Massimo, Trattoria Volpara - Malga Verde, Grisport".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento