Quaresima con il Coronavirus: preghiere in famiglia e messe in streaming

Il Vescovo Corrado Pizziolo annuncia le principali precauzioni prese dalla Diocesi di Vittorio Veneto contro il Coronavirus. Dal mercoledì delle ceneri iniziano le prime iniziative

Il vescovo di Vittorio Veneto (Foto d'archivio)

Le disposizioni diocesane emanate ieri dal vescovo Pizziolo, in osservanza delle indicazioni ministeriali, vietano le celebrazioni con grande concorso di popolo, ma raccomandano che le chiese siano tenute aperte per la preghiera personale o a piccoli gruppi ed anche per la celebrazione della messa fino a 15 persone.

In questi giorni la diocesi e le comunità parrocchiali stanno cercando vie alternative per aiutare i fedeli a vivere in modo significativo questo inizio di Quaresima, tempo di preparazione alla Pasqua. Segnaliamo quelle che ci sono giunte in redazione. Il vicario per la pastorale, don Martino Zagonel, ha comunicato a tutti i preti della diocesi qualche suggerimento su come vivere con la comunità dei fedeli il giorno delle Ceneri e la prima domenica di quaresima. Per il Mercoledì delle Ceneri sono proposte due iniziative: una preghiera in famiglia, che l’ufficio catechistico ha predisposto e sta diffondendo attraverso le catechiste (per il testo della preghiera, vedi il sito della diocesi: https://www.diocesivittorioveneto.it/info/news.asp?news=4580); una preghiera in chiesa: si suggerisce che si crei uno spazio, vicino al presbiterio o nei pressi del battistero, in cui vengono esposti alcuni segni, come la croce, la Parola, le ceneri e si rendano disponibili le cassette e i libretti predisposti dall’Ufficio missionario. Si può suggerire che i fedeli vengano in chiesa per una preghiera personale in un orario del pomeriggio nel quale potrebbero anche ricevere le ceneri da un ministro ordinato (prete o diacono).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la prima domenica di Quaresima: è bene suggerire ai fedeli la partecipazione in famiglia alla messa trasmessa per radio o per televisione. Il 26 febbraio La Tenda TV trasmetterà la S. Messa del Mercoledì delle Ceneri presieduta dal vescovo Corrado Pizziolo in diretta dal Monastero Cistercense di San Giacomo di Veglia alle ore 7.30. In replica alle ore 10.30 - 15.00 - 18.00 (sul canale 112 a Vittorio Veneto, in streaming su www.latendatv.it e in diretta facebook sulla pagina La Tenda Tv). Nell’Unità pastorale di Bibano, Godega e Pianzano, la messa del mercoledì delle Ceneri sarà celebrata alle ore 20 nell’oratorio di San Giuseppe a Pianzano. La messa, presieduta da don Celestino e a porte chiuse (al massimo 15 persone come da disposizioni diocesane), sarà ripresa in diretta Facebook sulla pagina: “Pianzanesi (vita, mort e miracoi a Pianzan)”. I curatori della pagina invitano, pertanto, a seguire la messa “in comunione di preghiera” via Facebook per questa prima trasmissione video. Nell’Unità pastorale di Cordignano, Santo Stefano, Villa e Ponte dalla Muda, invece, i sacerdoti si metteranno a disposizione nelle chiese parrocchiali per le confessioni e l’amministrazione delle Ceneri e la benedizione dei singoli o dei gruppetti di fedeli, in base ad opportuni orari (Cordignano 9-10; 15-17; S. Stefano 11-12; 20-21; Villa 18-19; Ponte 19-20). Sarà anche l’occasione per prendere i libretti preparati dall'ufficio missionario diocesano per la Quaresima e le cassettine per le iniziative missionarie della diocesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento