rotate-mobile
Attualità Mogliano Veneto

Studentessa sordomuta sparisce da casa: ritrovata dopo due giorni

Una diciassettenne residente a Mogliano, era sparita lunedì mattina. I carabinieri l'hanno ritrovata mercoledì all'una di notte a Conegliano, in stato confusionale

«Aiutatemi a trovare mia figlia». E' questo l'appello disperato lanciato sui social network dalla mamma di una studentessa sordomuta sparita da casa lunedì mattina, 11 marzo.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", la giovane residente a Mogliano era partita, come ogni mattina, alla volta dell'istituto Alberini di Lancenigo per iniziare una nuova settimana di lezioni ma a scuola non è mai arrivata. Immediata la denuncia agli uomini delle forze dell'ordine che si sono subito messi alla ricerca della ragazza. In Rete la mamma ha lanciato un accorato appello per ritrovarla. Le ricerche si sono concentrate soprattutto in centro a Treviso dove lei sembra essere stata vista da un passante lunedì mattina, verso le ore 8, nei pressi dell'ex McDonald a Ponte San Martino. Da quel momento in poi nessuna traccia dell'adolescente. La scorsa estate la giovane si era già allontanata da casa salvo poi rientrare da sola dopo alcuni giorni. Mercoledì 13 marzo, all'una di notte, i carabinieri sono riusciti a individuare la ragazza a Conegliano. Era da sola, visibilmente spaventata e infreddolita. Immediato il ricovero al pronto soccorso di Conegliano dove le sono state prestate le prime cure del caso. Nonostante sia ancora sotto shock per quanto accaduto, Iman sembra stare bene e la mamma e i suoi amici hanno potuto tirare un gran sospiro di sollievo dopo il suo ritrovamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa sordomuta sparisce da casa: ritrovata dopo due giorni

TrevisoToday è in caricamento