rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Sant'Ambrogio di Fiera / Via Sant'Ambrogio, 37

Vaccini, l'Ulss 2: «Nella Marca solo undici reazioni avverse gravi»

L'azienda sanitaria ha somministrato finora oltre 1 milione e 288mila dosi di vaccino anti-Covid. Le reazioni avverse gravi sono lo 0,0008%. Le reazioni lievi sono 133, 544 le segnalazioni arrivate dai cittadini

Martedì 19 ottobre il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi, ha tenuto un nuovo punto stampa per fare chiarezza sulla correlazione tra vaccini anti-Covid e reazioni avverse. Nelle scorse ore l'autopsia su Nadia Positello, 49enne di Maser morta 11 giorni dopo la vaccinazione, aveva escluso ogni possibile correlazione tra il decesso e il vaccino ricevuto.

Martedì mattina l'Ulss 2 ha precisato che, su un totale di oltre 1 milione e 288mila dosi somministrate finora nella Marca, sono state registrate 11 reazioni avverse gravi, di cui: 5 reazioni allergiche, una crisi compulsiva, 3 aritmie, una miocardite e una sindrome di Guillain-Barré. Sulla percentuale di vaccinazioni fatte, le 11 reazioni gravi rappresentano lo 0,0008% del totale. Nessun decesso finora è stato correlato alla vaccinazione anti-Covid in provincia di Treviso. L'Ulss 2 ha ricevuto dai medici di base anche 133 segnalazioni di reazioni avverse lievi dopo il vaccino mentre 544 segnalazioni sono arrivate direttamente dai cittadini. «Si tratta di: orticarie, capogiri, insonnie, febbre alta, sensazione di freddo, dolore osseo e male al braccio - conclude Benazzi - Tutte reazioni avverse lievi che rappresentano lo 0,05% sul totale delle vaccinazioni fatte. Queste reazioni lievi si sono risolte nel giro di pochi giorni dalla vaccinazione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, l'Ulss 2: «Nella Marca solo undici reazioni avverse gravi»

TrevisoToday è in caricamento