menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il molinetto della Croda

Il molinetto della Croda

Molinetto della Croda, al via i lavori per renderlo accessibile ai disabili

Nel giro di pochi mesi tutti potranno fruire più facilmente dell’area esterna, della sala della macina e dei servizi igienici

A partire dal luogo simbolo del Molinetto della Croda, Inizia a concretizzarsi il progetto di rinnovamento delle principali strutture e servizi di Refrontolo cui sta lavorando l’Amministrazione comunale per rendere il proprio territorio ancora più accogliente e inclusivo, nei confronti di tutti. Sono infatti iniziati i lavori che renderanno il piano terra del vecchio mulino accessibile anche alle persone su sedia a rotelle o con difficoltà motorie, che nel giro di pochi mesi potranno fruire più facilmente dell’area esterna, della sala della macina e dei servizi igienici.

«I lavori in corso al Molinetto della Croda fanno parte di un progetto più ampio -spiega il Sindaco di Refrontolo, Mauro Canal- che stiamo formalizzando nel Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) e che porterà a progressivi risultati nel territorio comunale nel giro di alcuni anni. Si tratta di un filone di azioni e interventi che non riguardano solo l’adeguamento del nostro patrimonio edilizio, ma che mirano, con il coinvolgimento delle realtà produttive e ricettive locali, a migliorare complessivamente la capacità di accoglienza del comune. Una direzione - continua Canal - imprescindibile per un territorio che voglia dirsi veramente inclusivo e destinato a uno sviluppo crescente del turismo di qualità, in seguito alla sua elezione a patrimonio dell’umanità Unesco».

«Ringrazio l’Amministrazione per aver pensato per primo al Molinetto, che a lavori ultimati (si stima entro la bella stagione), risulterà ancora più accogliente»: commenta il Presidente dell’Associazione Molinetto della Croda Luca Lorenzetto, che rassicura anche sulla possibilità per i turisti di far visita al mulino in questa fase di interventi. «D’altra parte -continua Lorenzetto- il progetto di una maggiore accessibilità del luogo e dei servizi ai turisti è una delle direzioni di sviluppo anche della nostra Associazione. In futuro saremo per esempio impegnati a rendere la comunicazione e l’informazione più ampiamente fruibili».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento