Il consiglio comunale di Resana "emigra" a Castelminio

Nell’occasione verrà posto in approvazione il nuovo piano degli interventi e il nuovo regolamento edilizio, frutto di anni di lavoro da parte dei tecnici comunali e consulenti

Castelminio

Un consiglio comunale “speciale” quello che si terrà martedi 9 luglio alle ore 20.45 presso la sala SS. Vittore e Corona a Castelminio. Ancora una volta infatti il sindaco Stefano Bosa ha convocato i consiglieri “fuori” dalla sala consigliare in quello che è diventato un “tour” presso i tre centri comunali (Resana, Castelminio e San Marco). Nell’occasione verrà posto in approvazione il nuovo piano degli interventi e il nuovo regolamento edilizio, frutto di anni di lavoro da parte dei tecnici comunali e consulenti che hanno così preparato il documento che andrà a regolare l’urbanistica e le costruzioni dei prossimi anni.

«Portare il consiglio fuori dalla sede istituzionale è un modo per far sentire la politica locale più vicina alla gente – ha detto il sindaco nel presentare la seduta del consiglio – parleremo di tanti argomenti collegati al piano degli interventi e del futuro urbanistico del territorio». Per quale motivo in questa occasione a Castelminio? «Anche per presentare una grossa novità che interesserà la frazione nei prossimi anni – ha aggiunto il sindaco – nei giorni scorsi c’è stata l’ufficializzazione del contributo della provincia per la nuova rotatoria tra via Angaran e via Fornace, un intervento che sarà realizzato per la quasi totalità con contributi di terzi, un intervento che metterà in sicurezza l’intero tratto di strada. Su Castelminio poi stiamo ragionando per un altro progetto che interesserà il centro abitato e qualcosa sarà svelato anche nel corso del consiglio di martedi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento