menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto la sede dell'ex tipografia Zoppelli

In foto la sede dell'ex tipografia Zoppelli

L'ex sede degli uffici Telecom diventa una palazzina per appartamenti di lusso

L’ex tipografia Zoppelli, in Via Panciera a Treviso, si trasforma in un complesso residenziale. Luigi Bonanno sarà il manager dell’operazione di riqualificazione da 15,7 milioni di euro

Dalla demolizione della ex sede dell’industria d’arti grafiche Zoppelli, successivamente sede degli uffici commerciali della Telecom, sarà realizzato un nuovo complesso residenziale di lusso composto da venti unità immobiliari per una cubatura di circa 10mila 500 metri cubi.

2 FOTO COMPLESSO (1)-2

L’importante e prestigiosa opera di riqualificazione avverrà dopo ben 15 anni di abbandono e inutilizzo del sito. L’intervento edilizio che, senza dubbio, porterà nuova luce e prestigio al Borgo sarà avviato nel 2021. Il progetto prevede che le unità abitative, realizzate in Via Panciera, zona nord del centro storico di Treviso in prossimità dell’incrocio con via Cavour, godranno della suadente vista della cinta muraria della cittadina. Il complesso oggetto di riqualificazione risale agli anni 1937/1938 come sede della sopra nominata tipografia Zoppelli fino al 1979, salvo poi essere utilizzato come l’insediamento degli uffici commerciali della società Telecom fino al 2005. Nel 2019 è stato quindi acquisito dalla società Soldanella s.r.l. e, come spiega il coordinatore e socio dell’operazione Luigi Bonanno, titolare della società Bonanno Immobili s.r.l. «È ora in fase di elaborazione un progetto che sarà sottoposto all'amministrazione e che prevede la riqualificazione dell'area e la realizzazione di circa venti unità residenziali di pregio. L’operazione, del valore di 15,7 milioni di euro, ridarà vita ad uno storico angolo di Treviso vocato alla destinazione residenziale per la sua conformazione».

LUIGI BONANNO-2

Infatti, il lotto di circa 1900 metri quadrati è delimitato a nord dal cortile delle scuole elementari De Amicis, a sud da via Panciera, ad est e ovest da edifici con destinazione residenziale e direzionale. «Dall'indagine esplorativa condotta è emersa la richiesta di immobili di pregio di taglio medio e grande proprio nel centro storico di Treviso», spiega il manager dell’intervento Bonanno. L’iter del piano di riqualificazione (avviato nel 2013) è ora in fase di completamento dallo studio di progettazione, che sta predisponendo un ulteriore approfondimento per realizzare un progetto architettonico in modo più aderente alle idee ed esigenze degli investitori. «Sarà realizzato un complesso dalle linee architettoniche moderne, che allo stesso tempo si armonizza nel contesto storico in cui è inserito». Tra le peculiarità «saranno ricavati appartamenti di taglio medio e grande, da un minimo di 100 metri quadrati fino a 200 metri quadrati, dotati di maxi terrazze fino a 190 metri quadrati con vista sulle Mura, e l’ulteriore comfort dei garage da 25 a 70 metri quadrati al piano terra». La società Bonanno Immobili s.r.l. con sedi a Castelfranco Veneto, Cittadella e una nuova imminente filiale anche a Treviso, gestirà in esclusiva la vendita delle unità residenziali. Conclude Bonanno: «In base ad un collaudato crono-programma gli appartamenti saranno ultimati entro il 2022 e da quest’estate saranno aperte le prenotazioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento