menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Colonna Preti con i rappresentanti della Sartoria Monti

L'assessore Colonna Preti con i rappresentanti della Sartoria Monti

Zona Gialla, nella prima giornata di riapertura dei musei già oltre 500 presenze

Subito sold out l'iniziativa “Arte Specchio dell’Anima” sul tema dell’arteterapia. L'assessore Colonna Preti: «Riaprire le porte dei nostri musei è stata una sensazione unica»

Nella prima giornata di riapertura dei musei trevigiani hanno varcato gli ingressi dei poli della città più di 500 persone e già in primissima mattinata è stato registrato il sold out per gli omaggi ai primi visitatori (la mascherina con le immagini dell’Urbs Picta realizzata dalla Sartoria Enrico Monti), come pure per le iniziative all'insegna del benessere e della medicina narrativa come “L'Arte Specchio dell'Anima” a cura di Ilaria Simeoni e Sabina Ferro.

Nonostante il giorno lavorativo, l'impossibilità di organizzare visite scolastiche, e il blocco del turismo, l'affluenza ha rappresentato uno straordinario segno di affetto nei confronti della cultura, settore particolarmente colpito dall'emergenza Covid-19. «Riaprire le porte questa mattina è stata una sensazione unica - dichiara l’assessore ai Beni Culturali e Turismo, Lavinia Colonna Preti - I musei sono luoghi di tutela e conservazione, ma soprattutto di fruizione di beni culturali, e vederli chiusi e senza pubblico era del tutto innaturale. Per questo appena si è presentata la possibilità si è voluto riaprire alla comunità e la risposta è stata veramente fantastica oltre che una ulteriore manifestazione di quanto bisogno di cultura, di socializzazione e di bello ci sia. Inoltre, il prossimo 26 marzo a Santa Caterina aprirà una grande mostra su Renato Casaro, noto cartellonista trevigiano che firmò i manifesti per molti capolavori del cinema, come "L'ultimo imperatore", "C'era una volta in America", "Rambo", "Amadeus", "Balla coi lupi" e "007"». 

Queste, invece, le parole del sindaco Mario Conte: «Questa mattina hanno riaperto al pubblico i Musei Civici di Treviso, per un segno di speranza per tutto il mondo della cultura, fra i settori più colpiti dalla pandemia. Finalmente il patrimonio artistico, storico e museale della città torna ad essere fruibile da parte dei cittadini tanto che per tutto il mese di febbraio l'ingresso sarà gratuito!».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento