Sospiro di sollievo per il quartiere di San Liberale: riaperto l'Ufficio Postale

La sede "Treviso 5" di Poste Italiane, in via Tre Venezie, per la soddisfazione dei residenti ha finalmente aperto i propri battenti dopo tre mesi di chiusura forzata

Le Poste di San Liberale

Dopo tre mesi di chiusura forzata, a causa del Covid-19, anche l'Ufficio Postale "Treviso 5" di via Tre Venezie a San Liberale ha riaperto i battenti per la felicità di tutto il quartiere. «E' proprio vero, a partire da oggi 24 giugno le Poste hanno effettivamente riaperto - racconta ai nostri microfoni una dipendente dell'azienda - Per ora, però, garantiamo i servizi solo a giorni alternati, ossia il lunedì, il mercoledì e il venerdì, sempre dalle 8.20 alle 13.35». Tra i primi a festeggiare è stato il sindaco Conte: «Una buona notizia per tutta la cittadinanza e, in particolare, per i residenti di San Liberale».

Una notizia, quella della riapertura delle Poste, che ha però trovato impreparati coloro che vivono o lavorano nel quartiere. «Ma davvero hanno riaperto? Noi non ne sapevamo assolutamente nulla - racconta un'esterrefatta dipendente del Trevizi Caffè, bar e ricevitoria della zona - Comunque è una buona cosa, almeno così potrà tornare un po' di pace a San Liberale. In ogni caso, durante il periodo di lockdown delle Poste, noi fortunatamente abbiamo sempre avuto lavoro, anche perché molti anziani dicono che da noi non si fa affatto coda a differenza che a "Treviso 5"».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La riapertura dell'Ufficio Postale è stata quindi ben accolta, soprattutto perché arrivata dopo le fake news, circolate nelle ultime settimane, sulla chiusura definitiva della struttura. Una fuga di notizie talmente errata che persino Poste Italiane, incalzata anche dal sindaco di Treviso Mario Conte, aveva rilasciato una nota in cui confermava la prossima apertura dell'Ufficio. «Era ora! Non ce la facevo più ad andare su e giù da Santa Bona per effettuare le mie consuete operazioni postali - ci racconta Mario, pensionato di 82 anni - Per carità, le Poste di via Santa Bona Nuova non sono poi così distanti, certo, ma è anche vero che negli ultimi mesi c'è sempre una coda infinita all'esterno. Almeno adesso ci sarà posto per tutti». «Non mi ero per nulla accorto che le Poste avessero di nuovo aperto - dichiara infine il 37enne Andrea - Beh, almeno così è stata scongiurata l'ennesima chiusura di un'attività in zona. La paura di tutti, infatti, era che scomparissero anche le Poste, un po' come successo negli anni passati al distributore Tamoil e a tante altre diverse attività commerciali dell'area. Il quartiere deve rimanere vivo, per il bene di tutta la comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento