menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta da Google Immagini

Foto tratta da Google Immagini

Sport e ginnastica gratis all'aria aperta: a Silea torna "Ri-Datti una mossa"

Lunedì 4 giugno ripartiranno le attività sportive presso il Parco dei Moreri di Silea, sul Sile e gli Impianti Sportivi di Sant’Elena. Entusiasta il sindaco Cendron

SILEA Il comune di Silea si appresta all’avvio della terza edizione del progetto “Ri-Datti una mossa!”, realizzato in collaborazione con l’Azienda Ulss 2 Marca trevigiana, la rete per l’attività fisica “Lasciamo il Segno”, l’associazione Anteas Parco dei Moreri e  gli istruttori di “New Tennis 2015”, “Avis Karate Silea”, “Fitness Mania”, Associazione “Ambra”,  “Eventodanza”, “Treviso Sport”, “Canoa Club Sile” e l'associazione “Saggezza e salute”.

Dal 4 giugno al 27 settembre, secondo diverse fasce orarie, sarà possibile scegliere tra dodici attività sportive praticabili gratuitamente presso il Parco dei Moreri di Silea, previo tesseramento, comprensivo di copertura assicurativa per tutte le attività (escluso canoa dragon boat e qi gong) del costo di 12 euro, da effettuare presso l’Associazione Anteas – Parco dei Moreri, via Mazzini 1 a Silea, tutti i giorni, dalle ore 15.00 alle 19.00, prima di presentarsi agli istruttori. Le iscrizioni all’attività di canoa dragon boat si effettuano con l’A.S.D. “Canoa Club Sile”, telefonando al numero 371-1963280, al costo di 5 euro; mentre le iscrizioni all’attività di qi gong si effettuano con l’Associazione “Saggezza e salute”, telefonando al 331-6308266, al costo di 17 euro. 

L’ampia offerta di attività motorie all’aria aperta comprende: kizomba, stretching energetico 5 elementi, gym tennis (le racchette verranno fornite dall’associazione “New Tennis 2015”, in caso di pioggia l’attività non verrà effettuata), tai ki kung, canoa su dragon boat, pilates, pilates posturale, karate e difesa personale, qi gong, zumba, yoga e difesa personale. Il sindaco Rossella Cendron ha commentato con queste parole l'iniziativa: “L’obiettivo, in linea con la Carta di Toronto, è quello di aumentare l’offerta non agonistica e i livelli di attività fisica della popolazione per combattere obesità e sedentarietà, che sono le maggiori cause di patologie croniche. Uno dei target della nostra amministrazione è quindi la prevenzione creando le condizioni con strutture adeguate per fare sport, la promozione dell’uso della bici e degli spostamenti a piedi. La rete delle piste ciclopedonali in crescita punta a far vivere il territorio e le relazioni in un ambiente attivo e salubre”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento