rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità

Riforma delle Province, riunione al Ministero dell'Interno: «Fatti passi avanti»

Segnali positivi dopo la riunione del Tavolo organizzata al Ministero nella giornata di mercoledì 24 aprile. Il presidente Marcon si è detto ottimista sulla definizione della proposta

«Prosegue e fa passi in avanti il lavoro di condivisione con il Governo, che dovrà portare alla stesura delle linee guida per la revisione profonda della riforma delle Province. Siamo certi che a breve si riuscirà ad arrivare a definire proposte comuni in grado di risolvere la complicata situazione di incertezza in cui si trovano ad operare questi enti da ormai 5 anni».

A dirlo il Vicepresidente dell'Upi, Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso, intervenuto mercoledì 24 aprile al Ministero dell'Interno al Tavolo presieduto dal Sottosegretario Stefano Candiani, che sta lavorando alla definizione di linee guida da sottoporre al Governo e che dovranno tradursi in norme di revisione dell'ordinamento delle Province e delle Città metropolitane. «Alla riunione cui era presente anche la Viceministra Laura Castelli - aggiunge Marcon - abbiamo ribadito le nostre proposte, di valorizzare il ruolo e le funzioni delle Province come istituzioni territoriali chiamate a promuovere lo sviluppo e la semplificazione amministrativa. Quanto al sistema elettorale, considerate le tante incongruenze e lacune di quello attuale, riteniamo necessario che una istituzione costitutiva della Repubblica chiamata a gestire una parte del bilancio pubblico per assicurare servizi essenziali che gli sono affidati dalla legge e dalla Costituzione, abbia organi di governo eletti direttamente dai cittadini. Su queste posizioni non abbiamo riscontrato contrarietà da parte del Governo. Ci auguriamo che la prossima riunione, fissata per metà maggio, possa essere quella definitiva e che si possa arrivare ad approvare una proposta comune e condivisa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma delle Province, riunione al Ministero dell'Interno: «Fatti passi avanti»

TrevisoToday è in caricamento