Fase 2, a Treviso ripartono cantieri e opere pubbliche

Dalle Acquette a Borgo Mestre, il Comune svela tutti i lavori in programma nei prossimi giorni. Lunedì 4 maggio i primi cantieri, l'11 maggio parte l'ampliamento della "Felissent"

Sandro Zampese (Immagine d'archivio)

Con l’inizio della Fase 2 ripartiranno anche i lavori e i cantieri delle opere pubbliche di Treviso.  Lunedì 4 maggio si riprenderà con l’intervento di realizzazione della nuova palestra nell’ambito della riqualificazione del polo sportivo “Acquette” e del nuovo parco giochi e fitness “Eolo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre nella giornata di lunedì riprenderà la riqualificazione delle aree esterne e fitness della piscina di Selvana oltre che il completamento della ristrutturazione del Museo Bailo, il recupero della facciata principale dello stadio “Tenni” e la realizzazione della pista ciclabile Fiera-Selvana. Cantieri riaperti anche in Borgo Mestre per la manutenzione delle coperture e rifacimento cappotti e adeguamento energetico degli edifici Erp. È iniziata lo scorso 27 aprile, invece, la posa della nuova recinzione del Tiro a segno in via Fonderia. I lavori di ampliamento della scuola secondaria di primo grado “Felissent” (quartiere Sant’Antonino) inizieranno l’11 maggio mentre la ristrutturazione degli alloggi Erp di via Vanzo partirà il 18 maggio. Il 4 maggio prenderanno il via i sondaggi finalizzati alla ristrutturazione della palestra Coni, ai quali seguirà l’inizio dei lavori. Nei prossimi giorni si procederà inoltre alla consegna per la cantierizzazione degli interventi di messa in sicurezza idraulica del rio Fuin e relativo bacino di laminazione che permetterà di risolvere in modo definitivo il problema degli allagamenti in zona Ghirada. Entro metà maggio prenderanno infine il via i lavori di ampliamento delle scuole Don Milani a San Zeno. Sono state concluse infine le opere stradali (sottoservizi e banchine stradali e ciclopedonali) di via Santa Bona Vecchia e il bacino di invaso di via Celsi: nel mese di maggio verranno installati i pali e gli apparecchi per l’illuminazione pubblica e realizzato il tappetino di fondo stradale. «Nei prossimi giorni ripartiranno opere pubbliche molto importanti per la nostra città - le parole del sindaco Mario Conte e dell’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese - In questi mesi, anche nei momenti di sospensione, siamo stati in costante contatto con le imprese costruttrici per essere pronti a ripartire con gli interventi e con le nuove cantierizzazioni. Queste avverranno nel rispetto di rigidi protocolli di sicurezza e misure igienico sanitarie per la tutela della collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento