Attualità Montebelluna

Riqualificazione del centro di San Gaetano: dopo 30 anni la piazza si farà

Il privato ha avuto il via libera per procedere con la demolizione del fabbricato retrostante la chiesa la cui volumetria verrà recuperata in parte nel lotto 'Ex Castagno' che verrà abbattuto

In merito alle operazioni connesse con l’accordo di programma per la riqualificazione del centro della frazione di San Gaetano, è ormai imminente la demolizione dell’edificio privato retrostante la chiesa. Spiega il sindaco, Adalberto Bordin: “L’operazione ha subito qualche ritardo a causa della presenza di rondoni che avevano nidificato sul tetto del fabbricato, come segnalato anche dalla Lipu. Avendo in questi giorni appurato l’assenza di rondoni - che nel frattempo se ne sono andati - il privato ha il via libera per procedere con la demolizione del fabbricato la cui volumetria verrà recuperata in parte nel lotto di proprietà del Comune ove attualmente insiste il fabbricato 'Ex Castagno' che verrà abbattuto. In questo modo prende il via finalmente una delle operazioni più attese della frazione: la riqualificazione del centro resa possibile, lo ricordo, grazie all’accordo di programma sottoscritto nella primavera del 2020 e che ha permesso di conciliare esigenze diverse del Comune, della parrocchia e dei privati"..

Si ricorda che, oltre alla demolizione del fabbricato, l’accordo - approvato dalla Curia Vescovile - prevede anche l’ampliamento dell’area libera attorno alla chiesa al fine di realizzazione della piazza pubblica circostante; lo spostamento a nord di via Giotto e la realizzazione di un senso unico in via Sottoportico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione del centro di San Gaetano: dopo 30 anni la piazza si farà
TrevisoToday è in caricamento