Troppi furti sul territorio: Szumski e i cittadini avviano le ronde di vigilanza

Santa Lucia di Piave nelle ultime settimane è stata al centro di decine di furti in casa e, per questo motivo, il sindaco ha deciso di scendere in campo con più controlli

Il sindaco Szumski

«Concittadini stiamo arruolando persone disponibili ad un sistema di controllo del territorio. Basta inviare numero di telefonino, nome e cognome e residenza (solo santaluciesi) a info@comunesantalucia.it. Lunedì vi sarà una ordinanza del sindaco che istituisce il servizio per stato di necessità. Poi, a stretto giro, riunione organizzativa ed istruttiva e successiva entrata in azione. Duri ai banchi e cornoer pronto. El mariga». Con questo post affidato a Facebook il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski, ha comunicato ai propri compaesani che dalla prossima settimana partiranno degli ulteriori controlli del territorio, questa volta però senza forze dell'ordine ma organizzati direttamente tra i residenti del comune.

Un'zione, quella decisa da Szumski, che sarebbe contraria alle normative vigenti. Ma "el mariga", come si fa chiamare il sindaco, ha deciso di andare avanti nonostante tutto. Troppi, infatti, i furti avvenuti nelle ultime settimane lungo tutto il territorio comunale. I ladri, purtroppo, hanno difatti colpito più volte zone come via Mareno, via Marconi, via Alfieri, via Spinelli e via Casselon, oltre ad essere stati avvistati anche nella frazione di Bocca di Strada e a Mareno di Piave in via Cittadella e in via Ungheresca Sud. Insomma, per Szumski dove non arrivano polizia e carabinieri d'ora in avanti arriveranno i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento