menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavori per la nuova rotonda di Rustignè (Foto dalla pagina Facebook del sindaco Maria Scardellato)

I lavori per la nuova rotonda di Rustignè (Foto dalla pagina Facebook del sindaco Maria Scardellato)

Rotonda di Rustignè, lavori al via: «Sarà pronta entro settembre»

Il sindaco di Oderzo, Maria Scardellato, ha illustrato alla cittadinanza i dettagli della grande opera iniziata lo scorso 15 giugno. Intervento da 460mila euro

Il 15 giugno finalmente sono stati consegnati i lavori per la realizzazione della Rotatoria di Rustignè. L’opera, che eliminerà nell'Opitergino l’ultimo incrocio a raso semaforizzato su strada a grande scorrimento, era attesa da decenni.

rotonda-rustigne-2-2-2

L’iter burocratico è stato lungo e faticoso. Spiega il sindaco di Oderzo, Maria Scardellato, in una nota ufficiale: «Siamo dovuti partire dall’inserimento dell’opera nel piano urbanistico del Comune, abbiamo dovuto ottenere il nulla osta di Veneto Strade, partecipare al bando regionale e ottenere il finanziamento regionale da 210mila euro e trovare il cofinanziamento degli altri 250mila necessari per raggiungere il valore complessivo di 460mila euro. Abbiamo poi presentato in Regione la documentazione per la Valutazione ambientale strategica. Per l’acquisizione delle aree non sono stati possibili accordi bonari e quindi abbiamo dovuto avviare le procedure d’esproprio che richiedono tempi molto lunghi. Dato l’importo consistente, la gara per l’assegnazione dei lavori è stata svolta dalla Stazione unica appaltante di Treviso. Dopo aver superato anche i rallentamenti dovuti al Covid, e un ulteriore rallentamento in attesa di un’annunciata, ma mai arrivata, modifica del codice degli appalti che avrebbe dovuto snellire la procedura, i lavori sono stati affidati alla ditta Secis srl, che ha subappaltato alla ditta Ifaf. I lavori verranno terminati entro settembre - conclude il sindaco - e, oltre alla rotatoria, comprenderanno anche l’installazione di un semaforo a chiamata per l’attraversamento pedonale in prossimità della fermata dell’autobus e dei manufatti per l’impedire pericolosi attraversamenti delle carreggiate».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento