rotate-mobile
Giovedì, 8 Giugno 2023
Attualità Maserada sul Piave

Maserada in lutto, è mancato Ruggero Scandiuzzi: aveva 67 anni

Colpito da un'ischemia cerebrale sei anni fa, nelle ultime settimane era risultato positivo al Covid. Fratello del cantante lirico Roberto Scandiuzzi, ha perso la vita sabato 5 febbraio. Martedì i funerali a Varago

Saranno celebrati questa mattina, martedì 8 febbraio, nella chiesa arcipretale di Varago i funerali di Ruggero Scandiuzzi, fratello del cantante lirico Roberto. Scandiuzzi aveva 67 anni ed ha perso la vita sabato scorso al Covid hospital di Vittorio Veneto.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", sei anni fa Scandiuzzi era stato colpito da un'ischemia cerebrale che gli aveva paralizzato le gambe e un braccio. Nonostante un lungo periodo di riabilitazione le sue condizioni di salute non erano mai più tornate alla normalità. Da quattro anni era ricoverato presso una Rsa a Pieve di Soligo. Il Covid gli è stato fatale: inutile il ricovero all'ospedale di Vittorio Veneto, le sue condizioni di salute erano ormai compromesse. Prima che il calvario della malattia avesse inizio però, Ruggero Scandiuzzi era stato un consulente per molte aziende venete. Celibe e senza figli, era stato giocatore di basket da giovane, sport che aveva sempre continuato a seguire. Persona socievole e grande amante della compagnia, lascia un grande vuoto nelle persone che avevano avuto la fortuna di conoscerlo. A piangerlo oggi il fratello Roberto, la compagna Anna Maria e la nipote Diletta. Dopo il funerale nella chiesa di Varago, la salma di Ruggero Scandiuzzi verrà cremata a Santa Bona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maserada in lutto, è mancato Ruggero Scandiuzzi: aveva 67 anni

TrevisoToday è in caricamento