Attualità

Saldi estivi in Veneto: «Si comincia sabato 3 luglio»

Le vendite di fine stagione estiva si concluderanno il 31 agosto 2021. Approvata la deroga per svolgere vendite straordinarie già dal mese di giugno. Il commento dell'assessore Marcato

Saldi estivi

Lunedì 31 maggio la Giunta regionale del Veneto ha fissato l'inizio dei saldi per sabato 3 luglio. A parziale deroga della normativa regionale, sarà consentito lo svolgimento delle vendite promozionali anche nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione.

«In accordo con le associazioni di categoria del mondo commerciale - commenta l’assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato che ha proposto la delibera - abbiamo deciso che con i saldi estivi torniamo alla normalità con l’avvio a inizio luglio, ma allo stesso abbiamo scelto di offrire in via eccezionale la possibilità di svolgere vendite straordinarie nel mese antecedente». Le vendite di fine stagione estiva per l’anno 2021 avranno dunque inizio a partire dal primo sabato del mese di luglio, ossia dal giorno 3 luglio 2021, e si concluderanno il 31 agosto 2021.

«Si tratta di sostenere concretamente la ripresa del commercio al dettaglio che in tempi di pandemia ha visto cambiare le modalità di acquisto della popolazione con un boom del commercio online - sottolinea Marcato - L'avvio dei saldi estivi coincide con una ripartenza che ci auguriamo tutti sia effettiva e duratura. Sostenere il rilancio del commercio per noi significa supportare la rivitalizzazione dei centri, rilanciare la socialità e far rifiorire i nostri centri urbani, dove la gente deve tornare in piena sicurezza. La Regione - conclude l'assessore regionale allo sviluppo economico - continuerà a sostenere con ogni mezzo i negozi e le attività commerciali, fornendo agli operatori gli strumenti necessari a risollevare le vendite. Serve che i negozi siano aperti e la gente torni ad acquistare».

Il commento di Confcommercio Veneto

Il presidente Patrizio Bertin commenta la notizia con queste parole: «Il via dal 3 luglio, preceduto da un mese di vendite promozionali, replica lo schema seguito già in precedenti occasioni, in questo tempo segnato dalla pandemia, e costituisce una buona soluzione. È bene partire anche se la stagione non è ancora iniziata, in linea con quanto avviene nelle altre regioni, evitando di andare in ordine sparso sul territorio. Ci auguriamo che i saldi possano sostenere il rilancio dei consumi, anche se sappiamo che il potere d'acquisto delle famiglie resta limitato. L'auspicio è che sia una buona occasione soprattutto per rilanciare i negozi di vicinato, che molto hanno sofferto la morsa dell'emergenza sanitaria. Ora, grazie alla campagna vaccinale, finalmente si comincia a intravvedere la luce in fondo al tunnel e noi speriamo che possa arrivare una svolta anche per le attività commerciali, perché sono presidio di vitalità di una comunità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi estivi in Veneto: «Si comincia sabato 3 luglio»

TrevisoToday è in caricamento