Salotti di salute a Silea per vivere al meglio l'entrata in pensione

Un percorso per star bene nel tempo e progettare il proprio futuro da pensionati: il programma degli appuntamenti al centro culturale “C. Tamai” di Silea

SILEA L'Amministrazione Comunale di Silea, nell’ambito delle iniziative “Salotti di Salute” ed in collaborazione con “Anteas - Coordinamento Provinciale di Treviso”,  invita la cittadinanza alla presentazione del percorso di accompagnamento per star bene nel tempo “Vivere al meglio l'entrata in pensione”, verrà si terrà giovedì 19 aprile 2018, ore 20.30, presso il Centro Culturale “C. Tamai” di Silea, via Roma 81, con il Dott. Giovanni Gallo, direttore Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione - Dipartimento di Prevenzione Aulss2 Marca trevigiana - distretto Treviso, la Dott.ssa Manuela Mazzetto, medico Servizio Promozione della Salute - Dipartimento di Prevenzione Aulss2 Marca trevigiana - distretto Treviso, la Dott.ssa Giorgia Codato, Psicologa Psicoterapeuta dell'età adulta e senile, Antonella Cenedese, Assessore al Benessere del Comune di Silea ed alcune associazioni del territorio.

La psicologa psicoterapeuta, Dott.ssa Giorgia Codato condurrà il percorso, elaborato a quattro mani con il Dipartimento di prevenzione dell’Ulss2 di Treviso, basato sulle esperienze di Paesi europei e non, secondo cui programmare e prepararsi ad affrontare al meglio questo periodo della vita è una  prassi già consolidata. I corsi nacquero in Canada, ma anche in Svizzera, Inghilterra, Francia ecc. dove, ancor prima di terminare il lavoro, si possono ottenere informazioni ed orientamento per affacciarsi a questa nuova fase: informarsi su cosa ci fa bene, ri-scoprire vecchi e nuovi interessi, apprendere quello che il nostro territorio ci offre, per il movimento fisico, la cultura, il volontariato, ecc. permette non solo di elaborare questo cambiamento dal punto di vista psicologico, ma di orientarsi e definire le priorità e ciò che conta davvero, per perseguire un invecchiamento attivo ed in salute, ovvero un “active and healthy aging”, priorità perseguita dalla Commissione Europea, presso la quale il progetto è stato depositato. Il tema della “preparazione al pensionamento”, rientra anche nella Legge n.23 sull’Invecchiamento attivo, emanata l’8 agosto 2017 dalla Regione Veneto. 

Il percorso si terrà poi, dalle ore 16.00 alle 18.00, presso il Centro Culturale “C. Tamai” di Silea, secondo il seguente programma: 

- giovedì 3 maggio 2018: Idee e stereotipi sulla pensione. Come trovare il proprio Benessere al di là dei pregiudizi?

- giovedì 10 maggio 2018: L’Attività fisica come prima forma di Prevenzione: come impiegare il tempo libero in modo salutare?

Esperienza di attività fisica insieme.

- giovedì 17 maggio 2018: Cosa ci fa stare bene? Mantenere ricordi, passioni e memoria per ritrovarsi e riscoprirsi. 

- giovedì 31 maggio 2018: Gli altri importanti per me. Le relazioni sociali che ci fanno stare bene.

- giovedì 7 giugno 2018: Rendere questo mondo un posto migliore: come ci piacerebbe e come possiamo contribuire? (il mondo del volontariato) 

- giovedì 14 giugno 2018: Il mio nuovo progetto di vita: chi voglio essere e cosa conta per me. 

Serata di chiusura conviviale e salutare, a conclusione del percorso.

Gli incontri si svolgeranno con massimo 20 partecipanti.  La partecipazione sia alla serata di presentazione sia al percorso, è libera e gratuita, previa iscrizione da effettuarsi entro lunedì 30 aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

unnamed-73-14

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Ammoniaca vs candeggina: cosa uccide meglio i germi?

  • Ferma il bus per soccorrere un'anziana caduta: lei telefona per ringraziarlo

  • Entra nel sistema informatico dell'azienda e si accredita 4500 euro

Torna su
TrevisoToday è in caricamento